COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Le cooperative ferraresi aumentano gli occupati

Le cooperative ferraresi aumentano gli occupati

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Ufficio Stampa Legacoop Ferrara

L’86% dei lavoratori dipendenti, di cui il 57% donne, è a tempo indeterminato; gli occupati e i soci, dal 2013 al 2014, sono aumentati di circa il 2%. Il valore della produzione supera il miliardo e mezzo di euro. Crescono i settori della pesca, del sociale e dei servizi (ristorazione, ambiente, pulizie). Vulnerabili rimangono le costruzioni. È la fotografia scattata dall’Aci di Ferrara (Alleanza delle Cooperative Italiane, che riunisce Legacoop, Confcooperative e Agci), che conta sul nostro territorio 233 cooperative associate. Numeri che paiono confermati anche nel 2015. Il Presidente Andrea Benini evidenzia come le cooperative «funzionano, resistono e rilanciano anche durante la recessione. Le persone sono riuscite a tutelare il bene oggi più raro, ossia il lavoro, scegliendo la forma di impresa cooperativa per affrontare insieme le difficoltà». Benini pone l’accento anche sui dati certificati da Euricse (Istituto Europeo di Ricerca sull’Impresa Cooperativa e Sociale) nel cui ultimo Rapporto (dati 2013) si evidenzia come le cooperative contribuiscano alle casse dello Stato in misura maggiore rispetto alle società per azioni, con un 7,7% contro un 6,8%, a seguito del maggior peso degli oneri sociali e delle imposte sui redditi da lavoro. L’Aci, pur a fronte dei dati confortanti, vuole tuttavia tenere alta l’attenzione sulle criticità esistenti, a partire dall’edilizia, «per cui è indispensabile un piano di rilancio del settore». Ancora, ritiene che sia necessario «superare la logica degli appalti al massimo ribasso che favoriscono il proliferare di false cooperative che sfruttano i lavoratori». Infine, auspica che «il dibattito in corso sull’aumento dell’Iva per le cooperative sociali giunga ad una soluzione sostenibile, che garantisca la tenuta economica di queste imprese e consenta il mantenimento dei servizi di welfare erogati».

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi