Home > COMUNICATI STAMPA > Le iniziative del giorno della memoria all’Istituto Bassani

Le iniziative del giorno della memoria all’Istituto Bassani

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Prof. Alessandra Ferlini, addetta stampa IIS RL Montalcini

Anche la primaria dell’Istituto Bassani é pronto a celebrare la Giornata della Memoria

L’Istituto Bassani, nei suoi plessi di Consandolo, Santa Maria Codifiume e San Nicolò, ha scelto di dedicare spazio e una particolare attenzione alla Giornata della Memoria, con attività preliminari di studio, ricerca, lettura di testi, poesie a tema, articoli di giornale, pagine di diari, conversazioni guidate e rappresentazioni grafiche, brani musicali e passi di danze ebraiche così da sedimentare il ricordo del passato e farlo diventare esperienza viva.

I percorsi sono stati svolti soprattutto nelle classi quinte della scuola primaria, con tutta la delicatezza possibile nei confronti dei bambini e delle bambine per un tema di così difficile spiegazione.

Per il 27 gennaio é tutto pronto quindi: é stata prevista un’attività coinvolgente ed emozionante.

Ogni bambino sarà accolto da un insegnante che, avrà preparato un’attività ad hoc per celebrare la Shoah.

Tutti gli alunni, nella mattinata del 27, incolleranno ad una grande piramide di cartone il primo triangolo, con i famigerati colori scelti dal Nazismo, e ascolteranno queste parole: “Vennero a prendere gli Ebrei ed io non ero Ebreo, quindi non mi interessai alla cosa.”

Si passerà poi al secondo triangolo e l’insegnante dirá: “Poi vennero a prendere chi aveva idee diverse, un differente modo di amare, chi era diversamente abile e non dissi nulla perché non ero uno di loro.”

La piramide del dolore continuerà a colorarsi di triangoli ed alla fine un bambino dirá “Alla fine vennero a prendere me e non era rimasto più nessuno che potesse difendermi.”

Così i piccoli alunni, ricchi di intuito, capiranno al volo che la barbarie del Nazi-Fascismo ha condannato tutti e tutto senza che ci fosse alcun motivo.

Sarebbe potuto capitare anche a chi aveva gli occhi azzurri, a chi era biondo oppure alto: non c’era motivo alcuno alla discriminazione.

Questo pericolo è sempre dietro l’angolo ed é importante trasmettere tale consapevolezza agli alunni sin dalla scuola primaria.

La piramide ha lo scopo di tenere accesa la nostra umanità e una piccola candela che ne possa costituire un monito.

Ogni bambino uscirá da scuola con la propria piramide da mostrare in famiglia con la consapevolezza che in tante situazioni ci sono ancora persone che sono escluse senza un motivo, come ai tempi del Nazismo e del Fascismo, solo perché più poveri o più sfortunati.

Questa attività, che rientra pienamente nell’ambito storico e civico, ha lo scopo di far capire ai piccoli alunni che é importantissimo accogliere e difendere i diritti di chiunque è vivo e di farli sentire partecipi attivamente alla società che li circonda.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi