Home > COMUNICATI STAMPA > Le newsletter del 13-12 ottobre 2016

Le newsletter del 13-12 ottobre 2016

Tempo di lettura: 42 minuti

Da: Comune di Ferrara

La newsletter del 13 ottobre 2016

BIBLIOTECA ARIOSTEA – ‘Il Presente remoto’: incontro venerdì 14 ottobre alle 17
‘Orlando pazzo’: richiami ariosteschi negli spettacoli teatrali dei ‘Maggi drammatici’
13-10-2016

Indagherà sull’influenza dell”Orlando Furioso’ negli allestimenti teatrali dei ‘Maggi’ drammatici dell’Appennino Tosco-Emiliano la conversazione, a cura di Gian Paolo Borghi, in programma venerdì 14 ottobre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro, dal titolo ‘Orlando pazzo’, è inserito nel ciclo di conversazioni etno-antropologiche ‘Il presente remoto’ e sarà introdotto da Roberto Roda, studioso di etnografia e antropologia culturale del Centro Etnografico Ferrarese.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Le manifestazioni di benvenuto alla primavera hanno notevole importanza nella storia della cultura popolare. Nell’Appennino tosco-emiliano alcuni rituali superstiti si praticano ancora: i maggi drammatici sono spettacoli teatrali all’aperto, riconducibili a queste ritualità originarie. Il maggio drammatico o “maggio epico” è una delle più antiche forme di teatro popolare oggi esistenti. Le trame dei copioni dei Maggi drammatici sono di fantasia, ma spesso fanno riferimento ai poemi cavallereschi, tanto amati dalla cultura popolare. È quindi naturale che l’Orlando Furioso costituisca un filone molto importante nei Maggi dell’Appenino tosco-emiliano. Sviluppa il tema Gian Paolo Borghi, fra i più apprezzati studiosi italiani in materia di spettacolo popolare ed esperto di maggi drammatici.
Con il patrocinio del Comitato Nazionale V Centenario dell’Orlando furioso – Mibact

RELAZIONI INTERNAZIONALI – La cerimonia in Municipio. Presenti i sindaci Tiziano Tagliani e il tedesco Stefan Bosse
Celebrato il 25° anniversario della firma del Patto di Gemellaggio tra Ferrara e Kaufbeuren
13-10-2016

Alla presenza dei rispettivi sindaci Tiziano Tagliani e Stefan Bosse, si è svolta in mattinata (giovedì 13 ottobre) nella residenza municipale la celebrazione del 25° Anniversario del Patto di Gemellaggio tra la città di Ferrara e la città di Kaufbeuren (Germania). I due Sindaci hanno rinnovato la firma del Patto siglato nel 1991 come segno di amicizia e di solidità dei rapporti tra le due città.

All’incontro in Municipio il primo cittadino di Kaufbeuren era accompagnato dal funzionario Alexander Ficthl e dalla responsabile dell’Ufficio Turismo Birgit Mueller; per il Comune di Ferrara erano presenti gli assessori all’Ambiente/Relazioni internazionali Caterina Ferri e ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi.

Oltre alla Giunta comunale quasi al completo sono stati numerosi gli ospiti che hanno partecipato alla breve cerimonia in sala Arazzi, alcuni dei quali legati alle origini della firma del Patto altri attivi in questi anni nell’ambito di iniziative e collaborazioni anche istituzionali: fra questi l’ex sindaco Roberto Soffritti, l’ex responsabile dell’ufficio comunale Gemellaggi Giorgio Cavallari, la consigliera regionale Marcella Zappaterra, il presidente dell’Ente Palio Stefano Di Brindisi e rappresentanti della contrada San Giorgio, il Comandante dei Vigili del Fuoco, Giancarlo Calzolari del Movimento Federalista Europeo e Stefano Bottoni del Buskers Festival.

“La creazione dell’Europa – ha ricordato il sindaco Tagliani dopo avere ringraziato gli ospiti e tutti i partecipanti alla cerimonia – aveva reso meno importante l’esistenza dei gemellaggi. Ma in un momento come l’attuale in cui si minaccia la ricostruzione di muri e un’inversione di tendenza nel sentimento europeistico, dobbiamo sempre più valorizzarli. Sono questi infatti rapporti che hanno dimostrato di saper coinvolgere anche le comunità. In questi anni con Kaufbeuren abbiamo scambiato incontri culturali, sportivi e commerciali, condiviso esperienze, momenti di festa e di difficoltà fino a riuscire ad instaurare una relazione vera. Abbiamo ancora di fronte sfide importanti da affrontare e auguro quindi a questo gemellaggio altri 25 anni di vita.”

La delegazione, che si tratterrà a Ferrara alcuni giorni, si è poi recata in visita alla scuola dell’infanzia Aquilone – la città tedesca ha partecipato alle donazioni per la sua ricostruzione dopo il terremoto con un generoso contributo – e alla mostra sull’Orlando Furioso a Palazzo dei Diamanti.

Vedi in allegato a fondo pagina la storia dei 25 anni del Patto Gemellaggio fra Ferrara e Kaufbeure,

Il 15 luglio 1991 le città di Kaufbeuren e Ferrara hanno firmato, nella sede del municipio bavarese, un patto di gemellaggio, nato dalla comune adesione e riconoscimento reciproco nella politica di amicizia internazionale tra i popoli europei.

La firma, avvenuta congiuntamente tra l’allora Sindaco Rudolf Krause e il Sindaco Roberto Soffritti, ha avuto come cornice la festa popolare più importante del capoluogo tedesco, la tradizionale Taenzelfest, che ogni mese di luglio anima strade e piazze con sfilate in costume storico, danze e degustazioni.

La firma del patto trae origine dalla volontà di avviare rapporti amichevoli, aventi per presupposto la conoscenza delle rispettive realtà economica, sociale e culturale

In questi 25 anni, anche grazie all’intenso e prezioso lavoro dell’Associazione Città Gemellate di Kaufbeuren, tante sono state le occasioni di collaborazione e scambio tra le due città; in particolare è stato sempre molto forte l’interesse delle rappresentanze dell’Amministrazione di Kaufbeuren per il Palio di Ferrara, tanto da intraprendere un rapporto di intenso scambio con la Contrada di S. Giorgio, spesso impegnata in viaggi nella città bavarese per iniziative legate al Palio di Ferrara.
L’Amministrazione Comunale di Ferrara prende parte ogni anno alla importante Taenzelfest, accettando con grande piacere l’invito degli amici tedeschi.
Da ricordare, inoltre, la partecipazione della nostra città, anche attraverso la collaborazione della Strada dei Vini e dei Sapori e di altre Associazioni di categoria, commercianti e produttori locali alla fiera MIR, organizzata con cadenza biennale nella città di Kaufbeuren.

La collaborazione tra le due città si è consolidata via via nel tempo grazie anche ad occasioni di collaborazione in progetti culturali o sportivi: ricordiamo la partecipazione all’iniziativa “Torneo pro Delta del Po” con squadre di calcio e pallavolo giovanili” oppure la realizzazione di due concerti a Ferrara del Coro “I fringuelli di S. Martino” e della Big Band del Liceo Jakob Brucker nell’anno 2012 e 2013.

Visite e scambi di cittadini, organizzazione di mostre, attività culturali, sportive e commerciali rappresentano le diverse direzioni in cui questo patto si è sviluppato, sempre tenendo fermo l’orizzonte comune costituito dagli irrinunciabili principi di democrazia, libertà e pace.

SICUREZZA URBANA – Presentata in Prefettura da rappresentanti istituzionali e operatori
Una rete di videosorveglianza più moderna, fruibile ed efficace
13-10-2016

Il prefetto Michele Tortora, il sindaco Tiziano Tagliani, il questore Antonio Sbordone e l’assessore comunale alla Sicurezza Urbana Aldo Modonesi hanno incontrato i giornalisti questa mattina, giovedì 13 ottobre, in Prefettura per illustrare, insieme ai vertici delle Forze dell’Ordine territoriali e della Polizia Municipale di Ferrara, e ai rappresentanti delle società di telecomunicazioni incaricate dei lavori, il nuovo sistema di videosorveglianza cittadino in attuazione degli impegni assunti nell’ambito del “Patto per Ferrara Sicura”. A conclusione dell’incontro si è proceduto alla sottoscrizione del documento con il quale, nel rispetto del Codice per la protezione dei dati personali (art. 28), il Questore Antonio Sbordone, quale titolare del dato, ha formalizzato l’incarico al trattamento dei dati personali agli Enti preposti al controllo della sicurezza.

“Questo nuovo sistema – ha affermato il prefetto Michele Tortora – ci consentirà di ottenere un migliore controllo del territorio finalizzato alla sicurezza dei cittadini, grazie soprattutto alle rinnovate sinergie tra le forze messe in campo da istituzioni locali e forze dell’ordine”.

“La videosorveglianza è strategica per il controllo e la prevenzione sul territorio – ha aggiunto il sindaco Tiziano Tagliani – e questo intervento ha consentito di rinnovare una rete ormai obsoleta, oggi diventata all’avanguardia a livello nazionale per qualità tecnologica e fruibilità. Con l’atto odierno andiamo a formalizzare una sinergia operativa tra le istituzioni e gli enti preposti alla sicurezza pubblica per l’utilizzo di queste nuove e sofisticate tecnologie rivolte alla sicurezza della collettività”.

“Esprimo grande soddisfazione per il livello tecnico raggiunto – ha sottolineato il questore Antonio Sbordone – che facilita il lavoro delle nostre sale operative. Quello delle telecamere di sorveglianza è un sistema non invasivo e sostenibile che fornisce certamente maggiore garanzia ed efficacia alle nostre azioni di controllo e prevenzione”.

“Entro la fine dell’anno in corso – ha confermato l’assessore comunale Aldo Modonesi – andremo ad installare e inserire nella rete esistente altre cinque telecamere digitali che rinforzeranno aree già coperte come il Centro Storico, la zona Giardino Arianuova Doro e le strade di maggiore percorrenza. Complessivamente il rinnovo tecnologico della rete di videosorveglianza ha comportato un investimento di circa 150mila euro, tra l’installazione di nuove telecamere digitali, l’utilizzo del software di gestione e lo spazio cloud”.

All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, anche Fabio De Luigi (SIT Comune di Ferrara), Massimo Coletta (Polizia di Stato), Leonardo Turrini (TIM) e Maria Beatrice Fasano (Connexxa – e.Surv) che hanno sottolineato gli aspetti tecnici innovativi della gestione in ‘cloud’ della rete di telecamere, totalmente visualizzabili e gestibili da qualsiasi pc, tablet o smartphone in dotazione alle forze dell’ordine in possesso delle credenziali di accesso, sempre nel rispetto delle normative in vigore.

Il nuovo sistema di videosorveglianza del Comune di Ferrara, sviluppato in collaborazione con TIM e Connexxa (eSurv), sfrutta le più moderne tecnologie ‘cloud’ per poter offrire la massima flessibilità. Attualmente le telecamere sono 21, dislocate nelle zone definite “critiche” della città, ma il numero di punti di videosorveglianza è in costante aumento e a breve crescerà di altre 5 unità. Le telecamere installate, di ultima generazione, sono tutte ad alta definizione, con movimento su 3 assi (rotazione orizzontale, verticale e zoom) e possono eseguire passaggi programmati.

Le immagini vengono recapitate, tramite linee di trasmissione dati dedicate, in un data center in cui le registrazioni sono conservate, a norma di legge, per 7 giorni.

Tramite un applicativo di gestione in cloud, è possibile monitorare le telecamere in tempo reale da qualsiasi dispositivo collegato a internet, sia esso un pc, tablet o smartphone. Questo tipo di flessibilità può agevolare al massimo le forze dell’ordine nell’esercizio delle proprie funzioni di pubblica sicurezza. Il sistema è infatti in dotazione a Questura, Carabinieri e Polizia Locale: le rispettive sale operative controllano in tempo reale le immagini provenienti dalle telecamere e possono rivedere ed estrarre agevolmente le registrazioni. Ogni sala operativa ha la possibilità di modificare, secondo necessità, il puntamento di ogni telecamera in pochi secondi.

Il Servizio Sistemi Informativi del Comune, parallelamente, si occupa in modo costante di manutenere il regolare funzionamento del sistema e di intervenire in caso siano necessarie particolari configurazioni o si presentino malfunzionamenti.

Con questo tipo di tecnologia è anche possibile aggiungere con facilità nel sistema, in modo permanente o anche solo occasionale (ad es. in caso di eventi in città) un numero potenzialmente illimitato di telecamere anche private, purché esse siano collegate a internet.

CITTADINANZE ITALIANE – Venerdì 14 ottobre alle 9 nella sala Arazzi
In Municipio le cerimonie di giuramento di dodici nuovi cittadini
13-10-2016

L’assessore comunale al Decentramento Simone Merli, affiancato da un rappresentante della Prefettura e dall’Ufficiale di Stato civile del Comune di Ferrara, conferirà ufficialmente venerdì 14 ottobre 2016 alle 9 nella sala degli Arazzi della residenza municipale dodici cittadinanze italiane. Nel corso di una breve cerimonia, che culminerà nel giuramento, i nuovi cittadini riceveranno una copia della Costituzione italiana accompagnata da una lettera di benvenuto del sindaco.

Si tratta di A. Z. nata a Boujniba (Marocco) il 19/04/1977 che acquista la cittadinanza italiana per matrimonio; e di G. J. R. nata a Samana (Repubblica Dominicana) il 07/11/1961, R. S. nato Varosh – Lezhe (Albania) il 15/01/1950, S. L.nato a Durazzo (Albania) il 03/06/1981,R. N. nata a Chisinau (Moldavia) il 18/11/1986, B.E. H. nato a El Aounate (Marocco) il 01/01/1972, M. L. nata a Casablanca (Marocco) il 28/02/1976, T. M. nato a Negrea Hincesti (Moldavia) il 08/10/1967, I. I. nato a Vata (Romania) il 14/09/1958, L. B. nato a Oulad Bouali (Marocco) il 01/03/1976, N.A.Nato a Gujrat (Pakistan) il 02/01/1974, I. K. nato a Rabat (Marocco) il 04/03/1966 che acquistano la cittadinanza italiana per residenza.

VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore nella serata di venerdì 14 ottobre
Circolazione temporaneamente sospesa per la manifestazione podistica ‘Stay human keep running’
13-10-2016

In occasione della manifestazione podistica non competitiva ‘Stay human keep running’, organizzata da Uisp Ferrara per la serata di venerdì 14 ottobre, nelle vie del territorio comunale di Ferrara inserite nel percorso della manifestazione sarà sospesa la circolazione dei veicoli per il tempo strettamente necessario a consentire il passaggio dei concorrenti (fra le 22,30 e le 23,30). La manifestazione prevede il concentramento dei partecipanti in via Poledrelli con arrivo nel medesimo punto e saranno previsti due percorsi, uno di 5 e uno di 3 km.

PERCORSO 5 KM: Partenza via Ortigara, attraversamento viale Cavour, via Barriere, attraversamento Porta Po, accesso alle mura di Belvedere discesa dalle mura in via Azzo Novello, sentiero del sottomura, attraversamento pedonale Via Tumiati/Bagaro sottomura fino a mura di Porta Po, attraversamento di Porta Catena, giardini del Grattacielo, attraversamento viale Costituzione, via Cesare Battisti, sopra mura di IV Novembre, attraversamento via Fortezza, controviale via Paolo V accesso giardini Acquedotto, controviale Vittorio Veneto, Percorso pedonale via Cassoli, piazzale Giordano Bruno, via Poledrelli.

PERCORSO 3 KM: Partenza via Ortigara, attraversamento viale Cavour, via Barriere, attraversamento Porta Po, accesso ai giardini del Grattacielo attraversamento viale Costituzione, via Cesare Battisti, sopra mura di IV Novembre, attraversamento via Fortezza, controviale via Paolo V accesso giardini Acquedotto, controviale Vittorio Veneto, Percorso pedonale via Cassoli, piazzale Giordano Bruno, via Poledrelli.

VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore nel pomeriggio di sabato 15 ottobre
Circolazione temporaneamente sospesa per la manifestazione cicloturistica ‘L’autunno a pedali’
13-10-2016

In occasione della manifestazione cicloturistica ‘L’autunno a pedali’, organizzata dalla direzione del negozio Decathlon per il pomeriggio di sabato 15 ottobre, nelle vie del territorio comunale di Ferrara inserite nel percorso della manifestazione sarà sospesa la circolazione dei veicoli per il tempo strettamente necessario a consentire il passaggio dei partecipanti (fra le 15 e le 17,15). Le vie interessate dal provvedimento saranno in particolare: (partenza) Parcheggio negozio Decathlon, via Beethoven, ciclopedonale fino a via Falcone, via Verga, viale Krasnodar, via Bologna, Sottomura via Quartieri, Sottomura est e degli Angeli, Sottomura nord fino a via Azzo Novello, viale Orlando Furioso, corso Ercole I d’Este, largo Castello, corso Martiri della Liberta’, corso Porta Reno, via Bologna, via Argine Ducale, via dello Zucchero, via Ippolito Nievo, Ciclopedonale di via Ippolito Nievo, via Guerrini Olindo, piazza Poeti, viale Krasnodar, via Carducci, via Settembrini, via Verga, via Falcone, fino al sottopasso di via Beethoven e arrivo al parcheggio Decathlon.

CONSIGLIO COMUNALE – Le modalità definite dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari. Diretta audio-video su ConsiglioWeb
Il Consiglio comunale si riunirà lunedì 17 ottobre alle 15.15
13-10-2016

Il Consiglio comunale di Ferrara si riunirà lunedì 17 ottobre alle 15.15 nella residenza municipale. La seduta – con modalità definite dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – sarà dedicata alla trattazione di tre delibere (assessori Luca Vaccari, Massimo Maisto e Chiara Sapigni) e al confronto su Mozioni e Ordini del giorno.

>> Come di consueto prevista la diretta audio video dell’intera seduta di Consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=472.

Questi gli argomenti posti all’ordine del giorno:
DELIBERE
Assessore alla Contabilità/Bilancio Luca Vaccari

– PG 103673/16 – Riconoscimento di legittimità di debito fuori Bilancio (art. 194 del D.Lgs. n,
267/2000) a seguito della sentenza n. 459/02/16 della Commissione Tributaria Provinciale di
Ferrara – Controversia Comune di Ferrara/Ascom Srl

Assessore alla Cultura Turismo Giovani Massimo Maisto

– PG 105947/16 – Accordo in materia di politiche giovanili GECO 5, attuazione dell’intervento
YoungERcard, – Approvazione della convenzione tra Regione Emilia Romagna, Comune di
Ferrara e Comune di Reggio Emilia

Assessora alla Sanità/Servizi alla Persona Chiara Sapigni

– PG 107794/16 – Approvazione della richiesta del Comune di Voghiera di fruizione per i cani del
proprio territorio dei servizi di ricovero presso il canile municipale di Ferrara, di cattura e
trasporto cani, di recupero 24 H su 24 di cani randagi e/o vaganti e incidentati, gestiti per il
Comune di Ferrara dall’Associazione A.V.E.D.E.V. – Approvazione dello schema di
convenzione regolante i conseguenti rapporti tra i due Comuni.

ORDINI DEL GIORNO E MOZIONI

– PG 76363 – 05/07/2016 – Gruppo PD – Cons. Finco – Ordine del giorno per la realizzazione di
attività di volontariato finalizzate all’integrazione sociale di persone inserite nei programmi
governativi di accoglienza richiedenti protezione internazionale (con auto-emendamento PG
106844/16)

– PG 78139 – 08/07/2016 – Gruppo Movimento 5 Stelle – Cons. Morghen – Ordine del giorno per
richiesta di indagine epidemiologica sulla popolazione ferrarese esposta ai fumi dell’inceneritore

– PG 78632 – 08/07/2016 – Gruppo GOL – Cons. Rendine – Mozione su prostituzione

– PG 78628 – 11/07/2016 – Gruppo Movimento 5 Stelle – Cons. Morghen – Mozione sul ripristino
del corretto utilizzo Camper Service

– PG 80715 – 14/07/2016 – Gruppo M5S – Cons. Fochi – Mozione sulla sicurezza e possibile
rischio sanitario dei cittadini residenti nei pressi degli edifici abbandonati di via Scalambra e
Maffino Maffi

VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore dalle 8 di domenica 16 ottobre all’una del giorno successivo
Modifiche al traffico per la Fiera di Santa Teresa a Pontelagoscuro
13-10-2016

In occasione della ‘Fiera di Santa Teresa’, organizzata dal Comitato Vivere Insieme, dalle 8 di domenica 16 ottobre all’una del giorno successivo, nelle strade di Pontelagoscuro coinvolte da spettacoli e iniziative saranno in vigore provvedimenti di modifica della circolazione e della sosta. Le variazioni saranno indicate da segnaletica presente sul posto.

SERVIZIO AMBIENTE ED ENERGIA – Sabato 15 ottobre il via libera per scaldare tutta la giornata, ma con limiti orari e di temperatura
Riscaldamento: le regole per l’accensione degli impianti termici nel territorio ferrarese
13-10-2016

Il periodo dell’anno nel quale è consentito tenere in funzione gli impianti di riscaldamento e il numero massimo giornaliero di ore di funzionamento dipendono dal clima della località dove è ubicato l’edificio. Nella provincia di Ferrara tale periodo è compreso tra il 15 ottobre e il 15 aprile per una durata giornaliera di attuazione di 14 ore tra comprese tra le 5 e le 23.
Durante la stagione di riscaldamento, la temperatura media degli ambienti delle abitazioni non deve superare i 20°C (con una tolleranza di 2°C).

In molti casi è però possibile mantenere sempre acceso l’impianto. Le limitazioni alla durata giornaliera del riscaldamento non si applicano infatti, tra gli altri, nei seguenti casi:
1) agli impianti a pannelli radianti (generalmente a pavimento);
2) agli impianti centralizzati dotati di una sonda di temperatura esterna e di un programmatore sigillato che regoli la temperatura interna almeno su due livelli: a 20°C nelle 14 ore previste e a 16°C per quelle eccedenti con una tolleranza di 2 °C;
3) agli impianti centralizzati in edifici dotati di un sistema di contabilizzazione del calore e di un programmatore per ogni appartamento mediante il quale si possa regolare la temperatura interna almeno su due livelli;
4) agli impianti individuali regolati da un programmatore con le caratteristiche del caso precedente;
5) agli impianti condotti mediante contratti di servizio energia.

In caso di condizioni atmosferiche particolarmente avverse si possono accendere gli impianti di riscaldamento, anche al di fuori dei periodi previsti, per non oltre la metà delle ore massime giornaliere normalmente consentite; in questo caso non è necessario richiedere alcuna autorizzazione.

Per info: consultare la pagina online dell’Unità operativa del Comune di Ferrara all’indirizzo http://servizi.comune.fe.it/126/orari-e-periodi

SPETTACOLO DI BENEFICENZA – ‘Un angelo di nome Giulia 2016’: il 21 ottobre alle 21 al Palasport
Musica e risate per una nuova serata a sostegno dell’associazione Giulia
13-10-2016

Divertimento e solidarietà: sono questi gli ingredienti base dello spettacolo ‘Un angelo di nome Giulia’ che venerdì 21 ottobre alle 21 animerà il Palazzetto dello sport di Ferrara (piazzale Atleti Azzurri d’Italia, 1) per raccogliere fondi a sostegno dei progetti di psico-oncologia, oncologia pediatrica e musico terapia promossi dall’associazione di volontariato Giulia onlus. La serata, organizzata, per l’undicesimo anno, dalla stessa associazione Giulia, con il sostegno e il patrocinio del Comune di Ferrara, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di numerose altre istituzioni locali e Forze dell’ordine, oltre che di diversi sponsor, sarà presentata da Roberta Girotto e Nicola Franceschini.
Sul palco, accanto ai protagonisti ormai storici della manifestazione Andrea Mingardi, Andrea Poltronieri e Ludovico Creti, si alterneranno personaggi noti al grande pubblico come i due comici di ‘Colorado’ Scintilla e Impastato. In programma anche un’intervista-spettacolo di Enzo Iacchetti a Giuseppe Giacobazzi, che in veste di scrittore ritirerà anche il premio ‘Fondazione Carife’ per il suo ultimo libro.
Il programma e le finalità dell’evento sono stati illustrati stamani in conferenza stampa dall’assessore alla Sanità del Comune di Ferrara Chiara Sapigni e dai rappresentanti dell’associazione Giulia onlus Roberta Girotto e Michele Grassi, assieme ad Andrea Poltronieri e Nicola Franceschini.
Nel ringraziare gli organizzatori e gli sponsor della serata l’assessore Sapigni ha ricordato l’importanza dei progetti condotti dall’associazione Giulia nell’ospedale di Cona e nelle altre strutture sanitarie del territorio a favore dei bambini e delle famiglie con problemi oncologici. Ha inoltre sottolineato come il “con il Premio Giulia l’associazione dimostri una grande attenzione e sensibilità anche verso le altre realtà del territorio che coltivano gli stessi obiettivi di solidarietà”.
“Con lo spettacolo del 21 ottobre – ha sottolineato Roberta Girotto – festeggeremo anche il ventennale dell’associazione, per questo abbiamo programmato una serata movimentata e divertente, animata dagli amici di sempre e da tante novità”.
“Da vent’anni – ha ricordato infatti Michele Grassi – l’associazione Giulia è attiva sul territorio e, in particolare dal 2006, si dedica all’oncologia pediatrica con progetti di psico-oncologia, oncologia pediatrica e trasporto pediatrico in ambulanza, a cui si è aggiunta di recente anche l’attività di musico terapia. Progetti che si sono andati consolidando nel tempo e per i quali continuiamo a chiedere il sostegno della città anche attraverso la partecipazione, a offerta libera, allo spettacolo del 21 ottobre”.
L’inizio dello spettacolo è previsto per le 21, con apertura delle porte del Palasport alle 20.

In allegato a fondo pagina l’illustrazione dei progetti dell’associazione Giulia e i dettagli sul Premio Giulia.

Un Angelo di nome Giulia 11a edizione

Venerdì 21 ottobre 2016 alle 21 si terrà al Palazzetto dello Sport ‘Pala Hilton Pharma’ di Ferrara (piazzale Atleti Azzurri d’Italia, 1) l’11a edizione della serata di beneficenza “Un Angelo di nome Giulia” organizzata dall’Associazione di Volontariato Giulia onlus.
La manifestazione è nata grazie all’importante sostegno dell’Assessorato alla Sanità del Comune di Ferrara e dell’Assessorato alla Sanità della Provincia di Ferrara e gode dei Patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Comitato d’Onore della Prefettura di Ferrara, della Regione Emilia Romagna, della Camera di Commercio di Ferrara, dell’Aeronautica Militare, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco, delle Aziende USL di Ferrara e Ospedaliero-Universitaria Arcispedale S.Anna di Cona.
Il 2016 per quanto compete la parte artistica ripercorre l’impostazione data negli anni con gli storici “Amici di Giulia”: Andrea Mingardi, Andrea Poltronieri e Ludovico Creti e nomi di caratura nazionale come i noti cabarettisti Giuseppe Giacobazzi, Enzo Iacchetti, Scintilla e Impastato.
Durante la serata sono previsti altri importanti appuntamenti. Verrà assegnato l’11° “PREMIO GIULIA” che riconosce l’impegno nel sociale di una persona, di un’associazione che si è distinta per i servizi con i quali opera nel territorio. Inoltre verrà assegnato anche il “4º Premio Fondazione Carife” per la cultura.
Presentano la serata Roberta Girotto e Nicola Franceschini
La raccolta fondi legata a questa manifestazione a fini di beneficenza è finalizzata al progetto di Psico-Oncologia ed Oncologia in età Pediatrica ed al mantenimento di figure professionali quale uno psico-oncologo ed un pediatra oncologo in grado di accogliere e sostenere il piccolo paziente e la sua famiglia nel difficile cammino della malattia presso la Struttura Dipartimentale di Onco-Ematologia Pediatrica e presso l’Unità Operativa di Clinica Pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Arcispedale S.Anna di Cona (Ferrara) a sostegno dei bambini colpiti da patologie tumorali nel percorso della malattia e dei trattamenti medici ed inoltre a sostegno dei familiari dei piccoli malati.
Da febbraio 2011, in convenzione gratuita con l’Azienda Usl di Ferrara, il progetto si è allargato alle sedi ospedaliere dell’Azienda Usl di Ferrara a: Cento, Lagosanto ed Argenta a supporto dei bambini sani costretti ad affrontare la malattia oncologica di un genitore.
Inoltre i progetti di Musico Terapia, Musica Terapia e l’ambulanza per il Trasporto Pediatrico in collaborazione con Voghiera Soccorso.
“Un angelo di nome Giulia” sarà oltre ad un momento per conoscere lo sviluppo del lavoro dell’Associazione di Volontariato Giulia Onlus, una serata di divertimento grazie al prestigio ed alla caratura dei musicisti ospiti perché alla base di tutto, ad ispirare la nascita della manifestazione c’è un sorriso: quello di Giulia.
L’ ingresso è ad offerta libera
Per informazioni : 348 – 4713293 – www.associazionegiulia.com – info@associazionegiulia.com

CENTRO SANITARIO VIA NAVIGLIO – Venerdì 14 ottobre alle 15 con sindaco Tiziano Tagliani e direttore generale AUSL Claudio Vagnini
Farmacia di Quacchio, inaugurazione dei nuovi ambulatori “Medicina di gruppo Estense”
13-10-2016

Saranno il sindaco Tiziano Tagliani e il direttore generale dell’azienda AUSL di Ferrara Claudio Vagnini ad inaugurare, venerdì 14 ottobre alle 15, in via Naviglio 11, a Quacchio, i nuovi ambulatori che ospitano la “Medicina di gruppo Estense”. Detti locali sono ubicati al primo piano nel fabbricato già sede della farmacia n. 6, immobile di proprietà dell’azienda AFM srl. Nella stessa location, sono previsti anche nuovi ambulatori per il centro servizi rivolti alla cittadinanza. Un punto fondamentale, quest’ultimo, ampliato soprattutto in considerazione dell’elevato numero di anziani presenti nel quartiere, che quotidianamente necessitano di effettuare prenotazioni CUP e di poter disporre di un primo presidio medico. L’attività come Centro Unico di Prenotazione è usufruibile dagli utenti nelle specifiche aree gestite da personale esclusivamente dedicato, in modo da velocizzare le operazioni.
Così la struttura di via Naviglio si propone come centro sanitario polivalente dove ai diversi servizi forniti dalla farmacia si aggiungono quelli offerti dalla medicina di gruppo.
L’attività ambulatoriale viene svolta prevalentemente su appuntamento, oppure a libero accesso. L’organizzazione, puntuale e costante, prevede: l’apertura degli ambulatori e la presenza di medici coordinata per non meno di 10 ore al giorno programmate sia al mattino sia al pomeriggio. Si avvale di almeno quattro unità lavorative con funzioni amministrative e personale infermieristico (un’unità presa in carico di pazienti affetti da patologie croniche con distribuzione diretta farmaci, al momento solo per i diabetici); un punto prelievi, solo per i pazienti della Medicina di Gruppo; un ambulatorio cardiologico con specialista ASL, anche questo solo per i pazienti della MdG e uno per le vaccinazioni influenzali.
Tra gli obiettivi futuri saranno in programma l’attivazione di altre prestazioni, anche per i pazienti non in carico ai medici della MdG, come: vaccinazioni antipneumococco, gestione di patologie croniche, prestazioni specialistiche quali attività di nutrizionista e di diagnosi come ecografia e spirometria.

La newsletter del 12 ottobre 2016

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Invito alla lettura giovedì 13 ottobre alle 17
‘Il battello scalzo’: racconti innovativi per bambini e ragazzi
12-10-2016

Sono modalità espressive innovative e polifoniche quelle adottate dagli autori dei racconti per bambini e ragazzi raccolti nel volume ‘Il battello scalzo’ che giovedì 13 ottobre alle 17 sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. Nel corso dell’incontro, a cura dell’Associazione Gruppo del Tasso di Ferrara, Alberto Amorelli dialogherà con gli autori: Isabella Bertasi, Ilaria Bertazzoni, Eleonora Cinti, Dario De Serri, Andrea Moretti, Elisa Orlandini, Matteo Pazzi, Eleonora Rossi, Sara Suzzi e Sabina Zanquoghi

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La raccolta nasce da quello sconfinamento letterario apparso nell’alveo della cultura ferrarese a partire dal 2011-2012. Una peculiarità del Battello scalzo è la polifonia delle strade espressive adottate dalle autrici/autori. L’ epoca attuale è sconosciuta e tutta da scoprire. Le innovative voci letterarie ferraresi vivono un allontanamento verso qualcosa e non da qualcosa. Questa “cosa arcana e stupenda” chiamata XXI secolo necessita di narrazioni per ragazzi o bambini innovative dal punto di vista stilistico e contenutistico, di una poesia libera dalla camicia di forza dell’estetica e dal settarismo dei movimenti letterari novecenteschi, di una narrativa lungimirante a tal punto da non giudicare con la puzza sotto il naso generi letterari come la letteratura per l’infanzia, il noir e il fantasy al pari di prodotti espressivi di terza categoria. Non necessariamente un racconto scritto per un bambino è infantile.

PALLAVOLO MASCHILE – Sabato 15 ottobre alle 20.30 a Cesena il debutto nel nuovo campionato
La Krifi Caffè 4 Torri Volley Ferrara si presenta per l’esordio in serie B
12-10-2016

La 4 Torri Volley non nasconde le ambizioni: “Abbiamo le qualità per far bene”. Sabato alle 20.30 a Cesena l’esordio nel nuovo campionato di Serie B unica. Con quest’esordio si è tenuta nel pomeriggio di martedì 11 ottobre 2016 in Municipio la tradizionale conferenza stampa di presentazione della Krifi Caffè 4 Torri Volley Ferrara in vista del via del Campionato che in questo caso segna l’esordio assoluto dei granata nella nuova Serie B unica.

“Celebriamo i 10 anni di rinascita di questa società, sempre guidata in questa decade dal presidente Mauro Baroni che ha deciso di rimanere in sella – ha precisato Riccardo Cavicchi nel corso della presentazione -; questo nuovo campionato, con trasferte più abbordabili e diversi derby, crediamo possa portare entusiasmo e pubblico a riempire i palazzetti. Come società abbiamo deciso di lasciare invariati i prezzi dei biglietti e di dedicarci alla solidarietà, scegliendo di devolvere il 50% degli incassi degli abbonamenti alle popolazioni colpite dal terremoto”.

Il numero uno granata, chiamato in causa, non ha potuto esimersi dai ringraziamenti “Verso il Comune nella persona dell’assessore allo Sport Simone Merli, e di Luciano Bratti, figura storica della pallavolo ferrarese, che non ha fatto mancare la sua presenza. Se sono ancora qui dopo 10 anni – ha sottolineato Mauro Baroni – è perché mi sta profondamente a cuore il presente e il futuro della pallavolo. Se riusciamo tutt’ora ad allestire formazioni competitive è anche grazie ai tanti sponsor che ci sono vicini (al tavolo era presente il presidente di Niagara srl Mauro Carretta che ha rivolto il proprio in bocca al lupo alla squadra ndr) e che ci permettono di puntare in alto.In questi anni abbiamo sfornato tanti ragazzi che ora giocano nella nostra squadra o in altre compagini di livello, con la punta di diamante rappresentata da Alberto Baldazzi in Nazionale Under 20. Il nostro impegno prosegue anche se è sempre più difficile scovare campioni, vista la concorrenza di tanti sport”.

Sulla pratica sportiva è intervenuto, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, Simone Merli. “Purtroppo la nostra città sta diventando sempre più anziana, quindi non è facile per le tantissime società presenti sulla piazza lavorare con i bambini. La 4 Torri Volley Ferrara ha, come punti di forza, la serietà e la solidità di una figura come Mauro Baroni, un vero punto di riferimento anche per le istituzioni, a garanzia del presente e del futuro del volley, tremerei al pensiero che mancasse lui. Mi complimento inoltre con la società – ha rimarcato l’assessore – che ha sempre puntato su una comunicazione puntuale e di qualità, questo costituisce un’interfaccia importante verso il mondo esterno, dal momento che non si può prescindere dalle aziende e dalla ricerca di nuovi partner commerciali”.

Nuovi elogi al presidente granata sono giunti anche dalla presidente provinciale del Coni Luciana Pareschi: “Al Gran Galà organizzato la settimana scorsa abbiamo deciso di premiare proprio Mauro Baroni, non solo per la lunga militanza come dirigente sportivo, ma perché solamente lui, con la sua caparbietà, poteva farsi carico e tenere unito un mondo complesso come quello della pallavolo, compiendo grandissimi sacrifici. Ho iniziato la mia attività sportiva da allenatrice nel volley – ha ricordato Pareschi – e posso dire che il primo amore non si scorda mai”.

Dagli aspetti societari e affettivi a quelli sportivi. In rappresentanza della squadra, presente in Sala degli Arazzi con vari giocatori, il vice Ruggero Tosi e l’accompagnatore Silvano Pirani, ha preso la parola coach Marco Martinelli. “Importante che sia stato confermato lo zoccolo duro della passata stagione – ha commentato l’allenatore – credo che non siamo stati agevolati dalla riforma dei campionati. Purtroppo infatti arrivare nei primi due posti nella regular season non sarà una garanzia sufficiente per salire in A2, perché ai play-off ci saranno mille incognite per chiunque. Una previsione sull’esordio di sabato a Cesena? Difficile, perché tutte queste squadre che provengono dalla B2, essendosi rafforzate, rappresentano un’incognita.In ogni caso abbiamo le qualità per far bene e sono convinto che la nostra sia una squadra competitiva”.

2.a COMMISSIONE CONSILIARE – Giovedì 13 ottobre dalle 15.30 nella sala Zanotti del Municipio
All’esame l’Accordo in materia di politiche giovanili e l’attuazione dell’intervento Youngercard
12-10-2016

La 2.a Commissione consiliare – presieduta dalla consigliera Corazzari – si riunirà giovedì 13 ottobre 2016 alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale. Con relatore il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto verrà trattata la delibera di “Accordo in materia di politiche giovanili GECO 5 (Giovani evoluti e consapevoli), attuazione dell’intervento YOUNGERCARD – Approvazione della convenzione tra Regione Emilia-Romagna, Comune di Ferrara e Comune di Reggio Emilia”.

TRASPORTO PUBBLICO – Entro il 12 dicembre la presentazione delle richieste all’Asp
Ancora disponibili le agevolazioni comunali per gli abbonamenti ai bus
12-10-2016

Dal 12 ottobre al 12 dicembre 2016 è nuovamente possibile presentare le domande per ottenere i contributi sugli abbonamenti agevolati di trasporto pubblico “Mi Muovo Insieme” anno 2016.
Dopo la prima fase di raccolta delle domande, conclusa a giugno, altri cittadini in possesso dei requisiti necessari possono presentare domanda per un contributo a sostegno dei costi dell’abbonamento agevolato acquistato nel 2016 agli sportelli TPER.
In particolare, per quanto riguarda gli abbonamenti agevolati urbani ed extraurbani, che hanno ciascuno un costo di 147 euro, gli anziani con almeno 63 anni per le donne e 65 per gli uomini, e con reddito Isee fino a 7.500 euro, avranno a proprio carico la sola quota di 60 euro (con un’integrazione comunale di 87 euro); mentre quelli con reddito annuo da 7.500,01 a 11mila euro pagheranno 105 euro (con un’integrazione comunale di 42 euro).
Le persone con disabilità e le altre categorie di beneficiari (tra cui invalidi, vedove di caduti in guerra o per cause di servizio) avranno invece a proprio carico la sola quota di 60 euro, mentre le famiglie numerose (con 4 o più figli e reddito fino a 12mila euro) pagheranno 100 euro.
Riduzioni analoghe valgono anche per gli abbonamenti cumulativi extraurbani dal costo di 216 euro.
La domanda, compilata sul modulo disponibile negli uffici dell’ASP, va presentata agli stessi uffici (ASP “Centro Servizi alla Persona” di Ferrara – corso Porta Reno 86), dal 12 ottobre al 12 dicembre 2016.
È inoltre possibile l’invio tramite servizio postale (al medesimo indirizzo) o pec (indirizzo pec.info@pec.aspfe.it). In questi casi, oppure quando la domanda venga consegnata a mano da persona diversa dal richiedente/dichiarante, occorre allegare copia di documento d’identità valido del richiedente/dichiarante

In allegato la tabella delle agevolazioni per le diverse categorie di beneficiari

MUSEI CIVICI DI ARTE ANTICA – Fino a venerdì 4 novembre nel cortile di Palazzo Bonacossi (via Cisterna del Follo 5)
Sos ambiente in mostra con le fotografie di Daniele Zappi
12-10-2016

Continua fino a venerdì 4 novembre 2016 nel cortile di Palazzo Bonacossi, in via Cisterna del Follo 5 a Ferrara, la mostra fotografica di Daniele Zappi “+ CO2” incentrata sul surriscaldamento globale. L’esposizione a cura dell’associazione culturale Officina Dinamica fa parte del progetto intitolato “Energia: ieri oggi e domani”, realizzato con il patrocinio del Comune di Ferrara e del Festival di Internazionale a Ferrara in collaborazione con i Musei Civici estensi. L’esposizione è visitabile negli orari di apertura del palazzo, lunedì ore 9-13 e da martedì a sabato ore 9-18 (chiuso domenica e festivi). L’ingresso è gratuito.

LA SCHEDA a cura di Musei Civici di Arte Antica
Suggestioni visive a Ferrara nel cortile di Palazzo Bonacossi. Il progetto + CO2 di Daniele Zappi (Officina Dinamica) comunica l’ambiente.
L’esposizione delle fotografie di Daniele Zappi, sospese fra le colonne del cortile del palazzo Bonacossi e quasi incastrate nelle tele di ragno che MariaElena Mantellini ha saputo creare, sanno trasmettere messaggi che parlano alla nostra sfera emozionale. Più che di mostra si può parlare di installazione: sì perché l’allestimento di MariaElena, si fonda con lo spirito degli scatti di Daniele,anzi li completa, reinterpretando, in modo semplice ma raffinato e sostenibile, la trappola in cui l’individuo si è messo da solo non avendo cura del suo ambiente. Ancora una volta, Daniele sa amplificare e perpetuare con le sue foto non solo i concetti espressi durante un dibattito incentrato sulla divulgazione e la comprensione di temi attuali e criticità ambientali, ma le sue emozioni donandole, in modo delicato ma ugualmente immediato, a chi vede e guarda. (Ricordiamo che la mostra è stata inaugurata durante l’evento “Energia ieri oggi e domani” curato da Officina Dinamica e conclusosi sabato 1 ottobre). E ancora una volta, MariaElena dimostra quanto sia importante la cornice per esaltare l’impatto visivo, e quanto sia importante la prospettiva per completare e quindi trasferire allo spettatore una visione d’insieme. Ed ecco che anche la scelta di esporre all’esterno del Palazzo, nel cortile interno, non è stata solo dettata da esigenze specifiche di carattere logistico o di sicurezza.
L’aria irrespirabile che costringe la protagonista delle foto di Zappi a indossare una maschera per respirare (e quindi per sopravvivere) ha condotto Mantellini quasi a portarla fuori scegliendo di eseguire il suo allestimento in uno spazio all’aria aperta. Quindi chi si allunga a visitare +CO2 (e magari coglie l’occasione di farsi un giro fra le sale splendide del palazzo e le collezioni che ospita) non vede solo 5 pannelli ma entra in un progetto che trasmette valori etici di elevato profilo come l’integrazione di esperienze e linguaggi di due amici che qui si completano a vicenda per comunicare meglio: Daniele appassionato di fotografia e professionista dell’ambiente, MariaElena architetto che ha sempre coltivato la passione per la danza e la coreografia che la portano, inevitabilmente, alla raffinata ricerca di soluzioni mai pesanti ma sempre leggere.
La mostra è aperta secondo gli orari di apertura e chiusura di Palazzo Bonacossi.

Per info: Palazzo Bonacossi, via Cisterna del Follo 5, Ferrara, tel. 0532 232933, email arteantica@comune.fe.it

CONFERENZA STAMPA – Venerdì 14 ottobre alle 11.30 nella sala dell’Arengo della residenza municipale
Presentazione di “Gocce di serenità” un progetto a cura di A.N.D.O.S.
12-10-2016

L’assessora alla Sanità / Servizi alla persona Chiara Sapigni interverrà venerdì 14 ottobre alle 11.30, nella sala dell’Arengo della residenza municipale, alla conferenza stampa di presentazione del progetto “Gocce di serenità – uno strumento di benessere psicologico in un percorso di crescita ed autostima” a cura di A.N.D.O.S. (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) Sezione di Ferrara e Glamour Up e con il patrocinio del Comune di Ferrara.
All’incontro saranno presenti Marcella Marchi presidente ANDOS, Federica Pescarin style coach, formatrice e consulente di immagine di Glamour Up e Vittorina Sgaravatto di Every Time.

TEATRO FERRARA OFF – Sabato 15 ottobre alle 21 (prima puntata) e domenica 16 ottobre alle 18 (seconda puntata) in viale Alfonso d’Este
“Gli occhiali d’oro” chiuderanno la Biblioteca itinerante di letteratura
12-10-2016

Sabato 15 ottobre 2016 alle 21 (prima puntata) e domenica 16 ottobre alle 18 (seconda puntata) al Teatro Ferrara Off, in viale Alfonso d’Este 13 a Ferrara, verrà messa in scena la lettura dedicata a “Gli occhiali d’oro” di Giorgio Bassani con Maria Paiato. L’iniziativa è una produzione di Ferrara Off, promossa nell’ambito del ciclo di letture e rappresentazioni della “Biblioteca itinerante di letteratura” costruita nell’anno del centenario della nascita di Giorgio Bassani per ricordarlo sia come autore sia come editor per la casa editrice Feltrinelli (dove curava la collana intitolata appunto “Biblioteca di letteratura”) e redattore capo per la rivista “Botteghe Oscure”. Con questi due incontri dedicati al romanzo bassaniano si concluderà quindi il ciclo di 26 incontri che da fine maggio a questa metà ottobre hanno animato musei, centri pubblici e spazi privati di Ferrara.

LA SCHEDA a cura del teatro Ferrara Off
Ultimo appuntamento della Biblioteca itinerante di letteratura. Per l’occasione si torna a Ferrara Off e torna anche Maria Paiato, che ha inaugurato la rassegna con la lettura a puntate de I”l Gattopardo” (omaggiando così Giorgio Bassani editore) e che ora chiude l’iniziativa con la lettura a puntate de “Gli occhiali d’oro” (omaggiando in questo caso Giorgio Bassani scrittore).

Siamo alla fine degli anni ’30, a Ferrara. Athos Fadigati, il protagonista de Gli occhiali d’oro, è un otorinolaringoiatra arrivato da Venezia; colto, moderno nella pratica medica ma rassicurante nell’aspetto, membro dei circoli più esclusivi, accettato e stimato dalla borghesia cittadina. Ma, curiosamente, senza una moglie al seguito. Inizialmente i suoi conoscenti si prodigano per cercargli una compagna ma poi, visto l’apparente disinteresse del medico, inizia a insinuarsi il sospetto che quel medico così rispettabile sia uno «così», ovvero omosessuale.
Negli stessi anni, il regime fascista promulga le leggi razziali e sono sempre di più le persone emarginate dalla società: tra queste il narratore de Gli occhiali d’oro, ebreo, che cede a un iniziale disagio e inizia a frequentare Fadigati con umana e civile comprensione.
La storia è quella dell’incontro tra due solitudini obbligate, che non hanno scelto la propria condizione ai margini, per le quali è la società nel suo becero conformismo e nel clima fascista a imporre un bando.

“Non c’è nulla più dell’onesta pretesa di mantenere distinto nella propria vita ciò che è pubblico da ciò che è privato, che ecciti l’interesse indiscreto delle piccole società per bene.”

Per info: Ferrara Off, tel. 333 6282360, email info@ferraraoff.it
Ingresso per una puntata 8€ soci 2016, 5€ ridotto under20, 10€ non soci (inclusa tessera associativa);
ingresso per due puntate 14€ soci 2016, 16€ non soci (inclusa tessera associativa).

ASSESSORATO AL COMMERCIO – Sabato 15 e domenica 16 ottobre in piazza Municipale. A cura della Contrada Rione San Paolo
Con “Non solo saba” due giorni alla riscoperta delle specialità della tradizione
12-10-2016

Si è tenuto in mattinata (mercoledì 12 ottobre) in residenza municipale, l’incontro di presentazione della terza edizione di “Non solo Saba”, il percorso alla riscoperta di specialità eno-gastronomiche che vanno dalla saba fino all’aceto balsamico in programma sabato 15 e domenica 16 ottobre in piazza Municipale. Ideata da Adelaide Vicentini in collaborazione con Contrada Rione San Paolo e il patrocinio dell’Amministrazione comunale, l’iniziativa si avvale della collaborazione delle associazioni agricole Coldiretti, CIA e Confagricoltura e della Strada dei vini e dei sapori della provincia di Ferrara. All’incontro con la stampa sono intervenuti l’assessore comunale a Commercio, Fiere e Mercati Roberto Serra, Rodolfo Grechi del servizio comunale Manifestazioni culturali, il presidente della Contrada Rione San Paolo Pier Francesco Perazzolo, l’ideatrice della manifestazione Adelaide Vicentini e rappresentanti delle Associazioni agricole coinvolte.

“‘Non solo Saba’ è un’iniziativa privata che propone un percorso interessante attraverso la nostra esperienza gastronomica ed ha dimostrato di essere un progetto di qualità. – ha affermato l’assessore Serra – Se ne sono accorti, lo noto con soddisfazione, anche le tre associazioni agricole del nostro territorio che saranno protagoniste della due giorni ferrarese insieme alla Strada dei vini e dei Sapori e alla contrada Rione San Paolo. Il recupero delle nostre tradizioni è fondamentale per noi e per le giovani generazioni – ha poi aggiunto l’assessore – e potrà sicuramente aprire nuove opportunità sia alle imprese agricole sia a quelle commerciali. Affinchè questo avvenga dobbiamo tutti impegnarci a fondo fin da ora per farle conoscere”.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Descrizione. Saba, Savòr, Sabadoni e Sugali, sono le 4 “S” che addolcivano gli inverni dell’Emilia Romagna di un tempo. Sapori tipici dell’alimentazione contadina, e qualche volta nobilitati dalla grande cucina, come il caso della Saba, che già alla Corte Estense veniva utilizzata dal Messisbugo come pure da Bartolomeo Scappi, cuoco del papa Pio IV; fino a Pellegrino Artusi che la indica come uno sciroppo d’uva che può servire a diversi usi. Da parte della regione Emilia Romagna è stata richiesta l’indicazione geografica protetta di Saba dell’Emilia Romagna.

Impressum. Questo evento vuole tracciare un percorso ideale di evoluzione del prodotto, dai sughi Saba, Savor, fino all’aceto balsamico, con la presenza di produttori agricoli che metteranno in degustazione e vendita i suddetti prodotti, nonché i prodotti di stagione. L’evento ospiterà le acetaie del territorio emiliano-romagnolo.

E’ previsto un importante momento di ristorazione nelle due giornate attraverso la riscoperta di ricette tradizionali e innovative, che prevedano l’uso della Saba e dell’Aceto Balsamico.

L’evento metterà in contatto il pubblico con le acetaie, che daranno consigli su come meglio consumare il prodotto attraverso gli abbinamenti, nonché la storia e il percorso di produzione.

INCONTRO IN MUNICIPIO – Venerdì 14 ottobre alle 16,30 nella Sala dell’Arengo
Viaggio a Fiume alla scoperta della sua cultura di ieri e di oggi
12-10-2016

Offrirà “uno sguardo sulla città di Fiume (Rijeka in lingua croata) per conoscere le sue specificità e la sua cultura, ieri e oggi” l’incontro in programma per venerdì 14 ottobre alle 16,30 nella Sala dell’Arengo del palazzo Municipale di Ferrara (piazza Municipio 2). L’appuntamento dal titolo “Fiume. La lingua e la cultura italiana, ieri e oggi”, è organizzato dall’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia – Comitato Provinciale di Ferrara presieduto da Flavio Rabar, in collaborazione con la Società Dante Alighieri e con il patrocinio del Comune di Ferrara.
Ad aprire la conversazione sarà un’introduzione a cura di Flavio Rabar, cui seguirà un intervento di Ingrid Sever presidente della Società Dante Alighieri di Fiume e insegnante nella scuola media superiore italiana di Fiume. Le conclusioni saranno invece affidate a Luisa Carrà presidente della Società Dante Alighieri di Ferrara. L’iniziativa è a ingresso libero.

In allegato la locandina con il programma dell’incontro

CONFERENZA STAMPA – Venerdì 14 ottobre alle 12 nella sala di Giunta della residenza municipale
Presentazione del concerto “Note di solidarietà” promosso da Fondazione ADO onlus
12-10-2016

Il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto interverrà, venerdì 14 ottobre alle 12 nella sala di Giunta della residenza municipale, alla conferenza stampa di presentazione del concerto “Note di solidarietà” promosso da Fondazione ADO onlus per sostenere la realizzazione del ‘Progetto Casa del sollievo’.

All’incontro saranno presenti la presidente ADO Daniela Furiani, il direttore artistico dei cori di S. Spirito e dell’Università di Ferrara Francesco Pinamonti, la docente del conservatorio Frescobaldi Maria Elena Mazzella, il presidente del coro polifonico di S. Spirito Mauro Vignolo e la presentatrice dell’evento Cristina Chiaffoni.

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo GOL in Consiglio comunale
Richiesta in merito alle rilevazioni fotografiche su immobili di proprietà di privati
12-10-2016

Questa l’interpellanza pervenuta:

– il consigliere Rendine (gruppo GOL in Consiglio comunale) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora all’Urbanistica Roberto Fusari in merito alle rilevazioni fotografiche su immobili di proprietà di privati.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi