Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > Le personalità invisibili

Ogni giorno intratteniamo un gran numero di relazioni sociali. Da quelle più spontanee e senza filtri con chi conosciamo a quelle più distaccate e “camuffate” con estranei o colleghi di lavoro.
Ciò che fa parte della nostra personalità incide fortemente su tale tratto della quotidianità, tanto che alcuni si sentono più a loro agio rispetto ad altri.
Tali dinamiche non sono così semplici e immediate come appaiono, o per lo meno non per tutti. Chi soffre di disturbi di personalità tende ad avere serie difficoltà a rapportarsi all’altro. Condotte ansiose, drammatiche o talvolta eccentriche possono trovare maggiori difficoltà ad integrarsi negli schemi sociali prestabiliti, ai quali tutti noi ci atteniamo.
Uno strato talvolta superficiale ma al quale siamo affezionati per sopravvivere.

“Le nostre sembianze, le caratteristiche che ci distinguono, sono semplicemente cose puerili. Al di sotto tutto è buio, tutto s’allarga, c’è una profondità insondabile; ma di tanto in tanto noi saliamo in superficie ed è questo che gli altri conoscono di noi”
Virginia Woolf

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Il debito pubblico è sostenibile ma mancano decisioni politiche e riforme strutturali
I posti del cuore
LA CITTA’ DELLA CONOSCENZA
L’era dell’incompetenza e i rischi per la democrazia
LA CITTA’ DELLA CONOSCENZA
Dagli Achei agli Ikei

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi