Home > COMUNICATI STAMPA > Letture Dantesche Ferraresi

Da Ufficio stampa Giro Bio

Mercoledì 20 giugno al Giro Bio di via Terranuova

Le Letture Dantesche giungono al loro undicesimo e ultimo appuntamento della stagione. Con la voce e l’interpretazione di Ruben Garbellini sarà spiegato e recitato il Decimo Canto dell’Inferno.

“E’ uno dei momenti indimenticabili dell’intero Poema -chiarisce l’interprete – ove compare uno dei più celebri e scultorei ritratti danteschi, quello possente di Farinata degli Uberti, eretico e dannato, nemico del casato degli Alighieri ma trattato da magnanimo e “grande”. Accanto a lui, Cavalcante de’ Cavalcanti, padre di quel Guido, che fu amico fraterno dell’Alighieri e più grande poeta fiorentino del Duecento dopo Dante. E’ perciò anche un canto dell’amicizia: benché solo evocato, Guido Cavalcanti emerge indimenticabile per geniale sottrazione poetica. La lettura a voce alta non fa che ampliare l’eco immortale di questi versi”.

Ma dopo undici incontri distribuiti con cadenza regolare da novembre a giugno, si può trarre un bilancio di quel che ancora significa Dante?

“Queste Letture Dantesche, iniziate timidamente in un luogo “altro”, hanno quasi del miracoloso, vista la temperie culturale in cui viviamo; e non sono io ad affermarlo, me lo ha confermato il pubblico e la sua ininterrotta affluenza: perciò, a gran richiesta, le riprenderemo in autunno. E’ la prova della potenza della parola poetica, e che il nutrimento dell’anima è necessario quanto quello del corpo”, termina Garbellini.

Al pianoforte, si esibiranno le giovani allieve della pianista Alessandra Gavagni.

Presso “Giro Bio”, via Terranuova 13, Ferrara, mercoledì 20 giugno ore 21

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi