Home > IL QUOTIDIANO > Libertà, uguaglianza e fraternità: ‘La Marianna’ riporta in politica i motti della rivoluzione francese

Libertà, uguaglianza e fraternità: ‘La Marianna’ riporta in politica i motti della rivoluzione francese

di Mario Zamorani *

Mentre esplodono nuovi partiti a raffica come coazioni a ripetere di vecchi e incomprensibili schemi, nasce una formazione nuova. La Marianna, icona della repubblica francese fondata su libertà, uguaglianza e fraternità. Nasce a opera di Giovanni Negri che negli anni Ottanta fu segretario nazionale dei Radicali e anche parlamentare italiano ed europeo. Allora giovanissimo.
Ritiratosi nelle Langhe a produrre vini di ottima qualità, dopo la morte di Marco Pannella è rientrato in gioco con razionalità, passione e qualità politica, merci oggi rarissime. Dopo Pannella, illuminata guida visionaria e carismatica, la storia radicale finisce. E altro, più in sintonia con i tempi, sulla scia di quell’esperienza irripetibile può nascere.

A Ferrara in particolare la storia radicale è con la Marianna. Io stesso da anni non ho più tessere radicali e oggi mi rimetto in gioco.
In tempi di accelerazioni e novità sconvolgenti, Brexit, Trump, Grillo e Le Pen, il capo del più grande partito comunista del mondo che a Davos apre al libero mercato contro il protezionista presidente Usa, con politica e partiti introvertiti (vedi Pd e i radicali stessi) e fermi al palo con dieci o venti anni in ritardo sul mondo che cambia con velocità e intensità tumultuose, ora in meglio ora in peggio, con politici inetti che seguono e inseguono (essendone lo specchio) la confusione degli elettori spaesati invece di guidare il cambiamento come la politica dovrebbe fare, nasce la Marianna.

Il simbolo della nuova formazione politica

Il simbolo della nuova formazione politica

E’ una ragazza molto curiosa, un po’ impertinente e pure molto ambiziosa. Intende decifrare il disordine ovunque imperante nell’Occidente, che oggi a molti appare fuori controllo, e a partire da principi quali quelli di Giustizia e libertà, del Partito d’Azione e dei Radicali, rivolgersi agli eredi legittimi di queste esperienze, fuori dalle chiese comuniste e democristiane e dalle loro code, rivolgersi a laici, liberali, liberaldemocratici, liberalsocialisti, socialisti, radicali, e a tutti gli homeless della politica.
Con obiettivi chiari, comprensibili, persino semplici, con linguaggi e forme che tutti possano comprendere, avendo ben saldi principi quali libertà, democrazia e quelli contenuti nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. Declinati sull’oggi, a partire dalle insopportabili e crescenti disuguaglianze che attraversano tutta la società, e possibilmente sul domani. Ben sapendo che la comunicazione avviene sulle ali della rete e quindi investendo su di essa. A partire da Ordigno, una nuovissima piattaforma democratica (quindi il contrario di quella di Grillo) dove è possibile discutere con ordine di tutto, commentare tutto, anche proporre tutto e persino votare; ma con certificazione notarile del voto, non con garanzie supposte da parte di uno o due dittatori che nessuno ha mai votato.

La Marianna nascerà a Bologna nella Convenzione di sabato 25 e domenica 26 febbraio (maggiori informazioni sul sito lamarianna.eu o su facebook). Da Ferrara partiranno 16 o 17 iscritti con il ruolo di soci fondatori. La porta è aperta.

 

esponente ferrarese del nuovo soggetto politico

Commenta

Ti potrebbe interessare:
La versione di Mario: come e perché il centrosinistra ha perso il sindaco
Destra e sinistra, dall’analogico al digitale e ritorno
Spirito libero, spunti per un giornalismo onesto ma non neutrale
ferrara
Sateriale: “Una coalizione civica e un candidato autorevole e indipendente per dare un futuro a Ferrara”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi