Home > COMUNICATI STAMPA > “L’Orlando abbandonato”

“L’Orlando abbandonato”

Da: Organizzatori

Dopo il grande successo delle prime due serate di “Autori a Corte-Estate 2019”, l’appuntamento letterario previsto per mercoledì 17 luglio presso il Factory Grisù di via Poledrelli 21, sarà interamente dedicato al mondo femminile, dalla scrittura al teatro.
Dalle ore 20.00, il direttore editoriale de “La Carmelina Edizioni” e presidente del Consorzio Eventi Editoriali Federico Felloni, presenterà in anteprima assoluta le opere di tre giovani donne, Federica Panzera, Giorgia Pizzirani e Giulia Puviani, una presenza femminile eterogenea e composita.
La nuova opera di Federica Panzera, “L’Orlando Abbandonato. Ovvero quando l’Ariosto rischiò di cadere nell’oblìo” (Edizioni La Carmelina), è un romanzo storico che prende le mosse dalla celebre miniserie televisiva degli anni ’70 intitolata “Orlando Furioso” di Edoardo Sanguineti e di Luca Ronconi. Federica Panzera attualmente vive e lavora a Ferrara, è responsabile dell’ufficio stampa per il “Centro Studi Opera Don Calabria-Città del Ragazzo”.
Giorgia Pizzirani, autrice già nota al pubblico di “Autori a Corte”, si presenterà nell’inedita veste di traduttrice con “A new contemporary english literature” (Lacio Drom Edizioni), traduzioni da autori inglesi contemporanei che spaziano dalla poesia alla short novel fino al racconto. Classe 1984, Giorgia Pizzirani lavora come scouter e traduttrice. Con “Edizioni La Carmelina” ha pubblicato “Per miglia e miglia” (2015), “Enikesen-L’uomo oltre la vittoria” (2016), “Non abbiamo tenuto conto degli zombie” (2017) e la raccolta di racconti noir “La luna nel parco”(2018).
Giulia Puviani presenterà la silloge poetica “Scusa, ho sbagliato numero” (Edizioni La Carmelina). Veridicità e delicatezza sono palpabili fin dalle prime pagine. L’autrice si pone come testimone di emozioni e sentimenti che percorrono il filo sottile e complesso delle relazioni umane. Giulia Puviani, giovane donna ferrarese da sempre appassionata alla scrittura, nel 2018 ha pubblicato “Voglio correre più veloce della meningite” (Porto Seguro Editore), biografia dell’atleta paralimpico Andrea Lanfri.

Dalle ore 21.15 il nome dell’attrice Francesca Fava tingerà la serata di rosa con la presentazione del suo nuovo libro “Il teatro come metodo educativo” (Carrocci Editore). Il testo illustra necessità e peculiarità del laboratorio teatrale come strumento formativo per le professioni sociosanitarie ed educative, nell’attuale contesto di rinnovamento delle Medical Humanities.
Durante l’incontro prenderanno parte Marco Bresadola (Università di Ferrara), Michele Fabbri (Università di Ferrara), Giuseppe Lipani (Centro Teatro Universitario). La presentazione sarà preceduta da una brevissima dimostrazione della compagnia dei giovani “Nati dal nulla”, che reciteranno alcune scene tratte da “Questo è il mio mondo” e saranno diretti dall’ideatore del Metodo Cosquillas Massimiliano Piva.
Francesca Fava è una docente e attrice esperta di educazione teatrale. Per il cinema ha lavorato con Pupi Avati in “La via degli angeli” (1999), “Rivincita di Natale” (2004). Per la televisione ha girato spot televisivi firmati da Sergio Rubini e Marco D’Alatri. Nella fiction ha affiancato attori come Flavio Insinna, Terence Hill e Luca Barbareschi. Attualmente è responsabile del laboratorio teatrale del “Campus biomedico” di Roma.
Tutte le presentazioni sono a ingresso gratuito. È possibile acquistare i volumi presentati nel luogo stesso dell’evento. Al termine degli incontri le autrici saranno a disposizione del pubblico per dediche e foto.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi