Home > COMUNICATI STAMPA > Luce e Buio. Un confronto tra arte, medicina e biofisica della percezione sensoriale

Luce e Buio. Un confronto tra arte, medicina e biofisica della percezione sensoriale

Tempo di lettura: 2 minuti

Mercoledì 22 novembre alle ore 17 nell’Aula Magna del Dipartimento di Economia e Management, via Voltapaletto n. 11 si terrà l’incontro “Luce e Buio, mistero della vita e dell’arte” tenuto da Francesca Cappelletti, docente di Storia dell’Arte dei Paesi Europei, Roberto Manfredini, docente di Medicina interna, e Giorgio Rispoli, docente di Biofisica e Fisiologia generale, tutti di Unife. Introdurrà l’incontro Giorgio Zauli, Magnifico Rettore dell’Università. L’ingresso è libero e gratuito.

Luce e buio: una alternanza che ci accompagna dalla nascita e che condiziona ogni nostra attività. Basti pensare che la maggior parte delle funzioni biologiche di tutti gli esseri viventi è scandita da ritmi biologici, che l’80% delle informazioni che percepiamo sono sotto forma d’immagini e che l’andamento del tempo e la sua stessa personificazione hanno influenzato gliartisti di ogni epoca.
Il confronto tra una storica dell’arte, un medico esperto di cronobiologia e un biofisico specializzato nello studio della percezione sensoriale si preannuncia quanto mai coinvolgente: i ritmi biologici sono implicati nella regolazione del sonno, del comportamento alimentare, nella produzione di ormoni, nel controllo della pressione sanguigna e della temperatura corporea. Se disturbati possono influire sullo stato di salute e malattia? Quali sono i meccanismi della visione? Come gli artisti sono riusciti nei loro dipinti a farci percepire il contrasto, la tridimensionalità e addirittura stati d’animo come la gioia o la tristezza? E ancora: pittori come Caravaggio, Valentin e Regnier che vivevano la notte, perchè l’hanno associata agli elementi negativi del comportamento umano?

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi