Home > COMUNICATI STAMPA > Ludopatia Ferrara

Da: Organizzatori
In questi ultimi tempi il problema del gioco d’azzardo si è fatto veramente drammatico assumendo in sostanza l’aspetto di una vera e propria malattia sociale “ludopatia“ (o “azzardopatia”), da annoverare fra le dipendenze alla stregua dell’uso di droghe o alcol.
I numeri riportati dagli organi di stampa su fonti ufficiali danno veramente l’idea di un disastro sociale, disastro al quale partecipa attivamente lo stato, in quanto gestore responsabile dei monopoli.
Oltre il 50% di chi “gioca” alle Slot e alle altre forme di azzardo, risulta per il fisco povero o nulla tenente.
I dati forniti sul numero dei giocatori in assoluto, che comprende quindi anche chi non è affetto da ludopatia è impressionante: 33,6 milioni di giocatori, di cui 8,7 milioni giocano con frequenza settimanale, cittadini italiani e di altre nazionalità.
I dati che ci vengono forniti sono eloquenti e dovrebbero fare scattare l’allarme a livello dei nostri governanti.
Il Gruppo Interreligioso contro la Ludopatia formatosi di recente a Ferrara e composto da Cattolici, Evangelici, Ortodossi, Musulmani e Sik, ben consapevole del problema della ludopatia, desidera dare il proprio contributo nei confronti di tutti gli organismi che operano in questo ambito, nessuno escluso; intende promuovere e trovare delle soluzioni, aiutando chi si trova in stato di necessità, in sintonia con gli organismi preposti.
Si fa interprete nei confronti dei nostri governanti della terribile situazione in cui si vengono a trovare non solo i giocatori ma direttamente anche i familiari degli stessi giocatori e auspica un pronto intervento anche legislativo al fine di combattere questa piaga sociale che spesso si connette con prestiti di usura.
Il Gruppo Interreligioso contro la Ludopatia si propone di conoscere e approfondire il fenomeno e tutti i suoi aspetti, interloquendo con gli organismi interessati a livello regionale, Asl locali, contattando e interessando professionisti particolarmente esperti in materia (psichiatri, psicologi).
Lunedì 20 maggio dalle ore 18.00 alle ore 20.00 sarà presente in Piazza Trento Trieste con un banchetto informativo e per invitare a partecipare alla performance teatrale delle ore 21.00 allo spazio Factory Grisù di cui in allegato la locandina.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi