Home > COMUNICATI STAMPA > Luigi Grassi è il nuovo Presidente della Società Italiana di Psichiatria di Consultazione

Luigi Grassi è il nuovo Presidente della Società Italiana di Psichiatria di Consultazione

Tempo di lettura: 3 minuti

da: ufficio Comunicazione ed Eventi UniFe

Il Prof. Luigi Grassi, Ordinario di Psichiatria e Direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche e chirurgico specialistiche dell’Università di Ferrara, è stato nominato Presidente della Società Italiana di Psichiatria di Consultazione, in occasione del XIII° congresso nazionale tenutosi a Cagliari nei giorni scorsi.

Afferma Grassi: “La Psichiatria di consultazione ha lo scopo di promuovere e favorire lo studio, l’insegnamento, e l’aggiornamento della Psichiatria applicata alle varie aree e specializzazioni della medicina in ambito assistenziale ospedaliero e territoriale. Da tempo sappiamo che il 25-30% delle persone affette da patologie mediche presenta quadri di sofferenza emozionale, quali ansia, depressione e stili disfunzionali di risposta alla malattia medica. Tali quadri influenzano in maniera negativa la qualità della vita, aumentano i tempi di degenza e di riabilitazione, incidono sui comportamenti a rischio (come il tabagismo o l’uso di alcool), con aumento di complicanze della patologia medica di base. In cardiologia, ad esempio, è da anni provato che il rischio di complicanze cardiologiche in persone colpite da infarto si triplica se si sviluppa una condizione depressiva secondaria.”
Prosegue Grassi: “La sede della Presidenza presso la nostra Clinica psichiatrica universitaria testimonia come Ferrara abbia raggiunto un eccellente livello in tale area della psichiatria in ambito nazionale. Un servizio specialistico di psichiatria di consultazione è infatti presente da oltre vent’anni ed è attualmente parte della Unità Operativa di Psichiatria ospedaliera a direzione universitaria della AUSL”.
“Moltissime sono le richieste di intervento psichiatrico che i medici dei diversi reparti medico-chirurgici dell’Azienda Ospedaliera cittadina ci richiedono – aggiunge Grassi – per persone ricoverate in degenza o in day-hospital, nonché in accesso al pronto soccorso. L’approfondimento delle risposte psichiche che tali persone, affette da patologie mediche, presentano è fondamentale per interventi centrati sulla persona e non sull’organo ammalato, Diversi progetti si sono attivati in questi anni, non solo nell’area oncologica (dove la disciplina si è particolarmente sviluppata autonomizzandosi nella disciplina della psiconcologia) ma in molte altre aree specialistiche, dalla medicina riabilitativa e internistica alla neurologia. Il lavoro che si sta svolgendo per le persone sottoposte a trapianto renale ne è un recente esempio.”
Nella foto da sinistra: il Dr. Antonino Minervino, Vice presidente Società Italiana Medicina Psicosomatica e Direttore del Dipartimento salute mentale di Cremona, il Prof. Bernardo Carpiniello, Presidente del Collegio nazionale degli Ordinari di Psichiatria e Ordinario di Psichiatria dell’Università di Cagliari e il Prof. Luigi Grassi.
Per informazioni: Maria Grazia Campantico, cmpmgr@unife.it, tel. 0532 293243, cell. 335 140973

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi