Home > COMUNICATI STAMPA > Luiss: al via le iscrizioni al test di ingresso che si terrà a Bologna il 14 aprile e nuove borse di studio per gli studenti

Luiss: al via le iscrizioni al test di ingresso che si terrà a Bologna il 14 aprile e nuove borse di studio per gli studenti

Tempo di lettura: 3 minuti

da: organizzatori

Università LUISS Guido Carli: al via le iscrizioni al test di ingresso per l’a.a. 2016/2017 e nuove borse di studio per accedere gratuitamente all’Ateneo.
La prova si svolgerà il 14 aprile 2016 anche a Bologna presso il Liceo Classico L. Galvani in Via Castiglione 38.
In crescita del 38,5% le domande di ammissione dall’Emilia Romagna.

Sono aperte le iscrizioni per partecipare al nuovo appuntamento del test d’ingresso LUISS, in programma quest’anno anche a Bologna per agevolare gli studenti dell’Emilia Romagna.

Gli studenti del V anno delle scuole superiori sul territorio potranno, infatti, svolgere la prova di ammissione per i Corsi di Laurea Triennale in Economia e Scienze Politiche e Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza dell’a.a. 2016/17, in programma per il 14 aprile a Roma e in altre 27 sedi italiane, anche a Bologna presso il Liceo Classico L. Galvani in Via Castiglione 28.

L’iscrizione alla prova è possibile attraverso sito internet entro l’11 aprile 2016 incluso, compilando l’apposita domanda. I giovani candidati potranno, inoltre, concorrere all’assegnazione di borse di studio illimitate, a copertura integrale dal pagamento della retta, grazie al Progetto 9000 che premia il merito e le capacità dei ragazzi.

L’iniziativa consente infatti l’esonero totale dalla retta universitaria, indipendentemente dal reddito familiare, a tutti gli studenti meritevoli che conseguiranno 9.000 punti moltiplicando il voto di Maturità per il risultato della prova di ammissione alla LUISS.

Unico per tutti i corsi di laurea, il test consisterà in 70 domande, a cui rispondere in 90 minuti. Le domande saranno per il 70% di tipo psico-attitudinale, volte a misurare le abilità di ragionamento e per il 30% su specifiche materie, volte a misurare le conoscenze acquisite nel corso delle scuole superiori (matematica, inglese, letteratura italiana e storia).

Anche per il prossimo anno, l’offerta formativa sarà composta da nuovi indirizzi di specializzazione e da una costante attenzione alle nuove figure professionali legate ai mestieri digitali e all’inserimento dei suoi laureati nel mercato del lavoro (il 77% sono occupati ad un anno dal conseguimento del titolo).

Le domande di ammissione per l’a.a. 2015/2016 provenienti dall’ Emilia Romagna hanno rappresentato il 27,4% del totale del Nord Italia (1,7% del totale nazionale), posizionando la Regione in seconda posizione per provenienza geografica degli studenti del Nord Italia. In particolare, la provincia di Bologna ha espresso il 43,1% delle domande a livello regionale, più del doppio rispetto all’anno precedente. A seguire, sempre a livello regionale, Ravenna con il 12,5%, Reggio Emilia con l’11,1%, Forlì-Cesena con il 9,7% e Modena con circa il 7%. Le province di Parma e Rimini si attestano al 5,5% seguite da Ferrara con il 4,2% e Piacenza (1,4%).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi