Home > COMUNICATI STAMPA > Lunedì 7 marzo “Monday Night Raw” del Jazz Club Ferrara ospita “Libero Motu”

Lunedì 7 marzo “Monday Night Raw” del Jazz Club Ferrara ospita “Libero Motu”

Tempo di lettura: 3 minuti

da: ufficio stampa Jazz Club Ferrara

Lunedì 07 marzo, ore 21.30
Monday Night Raw
WILLYGROOVE DJ SET

+

GIULIO CORINI LIBERO MOTU
Francesco Bigoni, sax tenore e clarinetto;
Giulio Corini, contrabbasso;
Nelide Bandello, batteria

+

JAM SESSION

Lunedì 7 marzo Monday Night Raw ospita Libero Motu, formazione guidata dal contrabbassista Giulio Corini e completata da Francesco Bigoni al sax tenore e clarinetto e Nelide Bandello alla batteria. Il trio presenta “Future Revival”, nuovo cd co-prodotto da El Gallo Rojo e Auand Records. Ad aprire la serata è il consueto aperitivo a buffet accompagnato dalla funkeggiante selezione musicale di Willygroove Dj. Seguono il concerto scatenate jam session.

Lunedì 7 marzo (ore 21.30) Monday Night Raw ospita Libero Motu, formazione guidata dal contrabbassista Giulio Corini e completata da Francesco Bigoni al sax tenore e clarinetto e Nelide Bandello alla batteria. Il trio presenta “Future Revival”, nuovo cd co-prodotto da El Gallo Rojo e Auand Records.
Una ricerca profonda e sorprendente, che indaga suoni e stili, interrogandosi con la curiosità di chi non ha una destinazione predefinita, ma ha tutta l’intenzione di godersi il viaggio. La musica di Libero Motu è esattamente così. Lo spiega lo stesso leader, che negli ultimi anni ha visto cambiare il proprio approccio: “Da un lato ho
proseguito nella mia ricerca sull’improvvisazione; dall’altro ho approfondito la conoscenza e lo studio delle tradizioni jazzistiche. Volevo catturare questo aspetto nel disco: anziché porre l’attenzione su un’estetica musicale o su un genere specifico, ho voluto mettere in primo piano la musica, il nostro suono, il senso di avventura e di rischio”. Un’intenzione che emerge dall’incedere meccanico e malleabile di “Contemporary Critique of Strings”, o dalla febbrile – e a suo modo ironica – “Frydian Alcoholic Concept”. I due standard inclusi nella tracklist sono un modo per ancorarsi al passato, non certo nello stile ma piuttosto nel coraggio e nella voglia di aprire nuove porte, davanti a mondi sonori tutti da costruire.
Giulio Corini (Brescia, 1979) inizia a studiare il basso elettrico a quattordici anni, per passare al contrabbasso nel 2001, diplomandosi a pieni voti presso il CPM di Milano. Si specializza successivamente presso la Fondazione Siena Jazz, dove ottiene una borsa di studio ed inizia a collaborare con Stefano Battaglia nei “Theatrum” Trio e Quartet, mentre – nel 2004 – entra a far parte del Rava Under 21, quintetto del celebre trombettista. L’anno successivo prende forma il suo primo gruppo, parallelamente a un numero sempre più ingente di pregevoli collaborazioni.
Ad impreziosire l’appuntamento di lunedì 7 marzo è il ricco aperitivo a buffet (a partire dalle ore 20.00) accompagnato dalla funkeggiante selezione musicale di Willygroove Dj. Segue il concerto la scatenata jam session. Ingresso a offerta libera riservato ai soci Endas.

INFORMAZIONI
www.jazzclubferrara.com
jazzclub@jazzclubferrara.com

Infoline: 339 7886261 (dalle 15:30)

Il Jazz Club Ferrara è affiliato Endas, l’ingresso è riservato ai soci.

DOVE
Torrione San Giovanni via Rampari di Belfiore, 167 – 44121 Ferrara. Se si riscontrano difficoltà con dispositivi GPS impostare l’indirizzo Corso Porta Mare, 112 Ferrara.

COSTI E ORARI
Ingresso a offerta libera riservato ai soci Endas.
Tessera Endas € 15

Non si accettano pagamenti POS

Apertura biglietteria 19.30
Aperitivo a buffet con dj set a partire dalle ore 20.00
Concerto 21.30
Jam Session 23.00

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi