Home > COMUNICATI STAMPA > Lungo le antiche mura, passeggiata culturale sul tracciato delle mura del Mille

Lungo le antiche mura, passeggiata culturale sul tracciato delle mura del Mille

Tempo di lettura: 2 minuti

Da Organizzatori

Dal 21 al 29 ottobre 2017, si tiene a Bologna la XIV edizione della “Festa internazionale della storia”, importante manifestazione che mette in vetrina le varie forme di promozione e diffusione della storia condotte in Italia e nel mondo.
La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara partecipa all’iniziativa con questa passeggiata storico-culturale lungo il tracciato delle mura del Mille curata dall’architetto Leonardo Marinelli

BOLOGNA
ritrovo al Torresotto di San Vitale
Piazza Aldrovandi

Sabato 28 ottobre 2017, dalle 15 alle 17.30

Lungo le antiche mura

Il Torresotto del serraglio di San Vitale

Passeggiata e visita guidata lungo il tracciato delle mura del Mille a cura dell’Arch. Leonardo Marinelli

Le cosiddette “mura del Mille” o dei Torresotti sono la seconda cerchia muraria di Bologna, edificata in realtà nella seconda metà del XII secolo.
Questa cerchia è oggi rintracciabile tramite i pochi e scarni elementi superstiti come i quattro torresotti o serragli, alcuni tratti di murature e riferimenti topografici e toponomastici.
Con questa visita guidata lungo il percorso delle mura (di circa 3,5 Km), si vuole far conoscere e apprezzare questo importante episodio della storia medievale della città di Bologna.

Max 30 partecipanti, prenotazione obbligatoria tel. 0516451330, lucrezia.salandra@beniculturali.it

A cura della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara nell’ambito della XIV edizione della Festa internazionale della storia

XIV edizione della Festa internazionale della storia
CONTESTI. AMBIENTE, CLIMA, RISORSE TRA STORIA E FUTURO
http://www.festadellastoria.unibo.it/programma
Nelle aule, nei teatri, nei musei, nelle chiese, nelle sale pubbliche, nelle strade e nelle piazze, si affrontano con lezioni, conferenze, dibattiti, concerti, spettacoli e mostre i temi che legano i vissuti personali e collettivi alle vicende presenti e future. Caratteristica peculiare e comune delle giornate bolognesi è il ruolo delle scuole, dell’Università, degli enti e delle associazioni culturali che, accanto ai grandi esperti e studiosi di richiamo, possono esibire ciò che hanno acquisito durante attività di ricerca volte a recuperare le radici del presente, valorizzando la storia della città e del territorio o mettendo a fuoco grandi temi storici.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi