Home > COMUNICATI STAMPA > MARA MASINI (Legacoop Estense): “CON IL COVID GRAVE PASSO INDIETRO RISPETTO ALL’OBIETTIVO ONU DELLA PARITÀ DI GENERE”

MARA MASINI (Legacoop Estense): “CON IL COVID GRAVE PASSO INDIETRO RISPETTO ALL’OBIETTIVO ONU DELLA PARITÀ DI GENERE”

Tempo di lettura: 3 minuti

 

da: Ufficio stampa Legacoop Estense

LEGACOOP ESTENSE: “CON IL COVID GRAVE PASSO INDIETRO RISPETTO ALL’OBIETTIVO ONU DELLA PARITÀ DI GENERE. SERVE L’IMPEGNO DI TUTTI PER INVERTIRE QUESTO TREND”

In occasione della Giornata Internazionale della Donna Legacoop e molte cooperative associate organizzano iniziative e campagne per tenere alta l’attenzione sul tema e sostenere associazioni impegnate nel supporto alle donne e nella prevenzione delle principali patologie femminili.

Nel 2020 l’emergenza sanitaria dovuta al Covid e le misure restrittive che ne sono derivate hanno avuto pesanti ripercussioni sull’occupazione, in particolare di donne e giovani. Come evidenziato dal Cnel nel Rapporto sul mercato del lavoro, le donne “hanno pagato il prezzo più alto della crisi in quanto impegnate a ricoprire ruoli e a svolgere lavori più precari, soprattutto nei servizi”: il blocco dei licenziamenti ha protetto i dipendenti a tempo indeterminato e la riduzione dell’occupazione si è concentrata nel lavoro a termine e in quello indipendente. Gli ultimi dati Istat quantificano in 321.000, su un totale di 444.000, i posti di lavoro persi dalle donne nel 2020.
E’ un dato spaventoso – commenta Mara Masini, Portavoce della Commissione Pari Opportunità di Legacoop Estense – e sintomo della mancanza di adeguate tutele e attenzioni nei confronti delle lavoratrici. Noi cerchiamo in ogni modo di ridurre questo gap di genere: nel 2020, nonostante le ripercussioni del Covid, l’occupazione all’interno delle cooperative associate a Legacoop Estense – rimasta sostanzialmente stabile – ha mantenuto le sue caratteristiche distintive: 86% di rapporti a tempo indeterminato, e oltre 50% la quota di occupazione femminile, superiore alla media regionale.”
Contemporaneamente, la maggiore presenza femminile in settori essenziali in cui si è continuato a lavorare (sanità, servizi sociali, esercizi commerciali) ha visto le donne coinvolte in percentuale più elevata dalla diffusione del contagio; e lo smart working, scelta spesso obbligata, ha moltiplicato il carico di lavoro a causa della sovrapposizione di attività professionale e accudimento familiare. Senza dimenticare che la convivenza forzata ha aumentato i casi di violenza domestica.

In più, la concentrazione dell’impegno sanitario sull’emergenza Covid ha reso più complesso, e più rischioso, l’accesso alle strutture per usufruire dei servizi di assistenza e per effettuare quelle attività di screening spesso determinanti ai fini della prevenzione oncologica.
Tutto questo – commenta Mara Masini, Portavoce della Commissione Pari Opportunità di Legacoop Estense – rende sempre più difficile il raggiungimento di quell’obiettivo di parità di genere – Goal 5 dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile – che deve invece rimanere una priorità per il nostro Paese. Le iniziative promosse da Legacoop Estense e dalle cooperative associate intendono rimarcare questo principio e mantenere alto il livello di attenzione su questo imprescindibile traguardo”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi