Home > COMUNICATI STAMPA > Maria Paiato legge ‘Gli occhiali d’oro’ di Bassani a Ferrara Off

Maria Paiato legge ‘Gli occhiali d’oro’ di Bassani a Ferrara Off

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Ferrara Off

La lettura a puntate de ‘Gli occhiali d’oro’, interpretata dall’attrice Maria Paiato, chiuderà in bellezza la ‘Biblioteca itinerante di letteratura’, avviata in primavera dal teatro Ferrara Off, per ricordare Giorgio Bassani nel centesimo anniversario della sua nascita. La rassegna ha voluto esplorare un volto poco conosciuto dell’intellettuale ferrarese, superare il romanziere e approfondire il critico letterario, l’attento e curioso direttore di collana che volle pubblicare, o facilitare la pubblicazione, di tanti esordienti italiani e stranieri che divennero nel tempo dei veri e propri classici. Gli ultimi due incontri proposti da questa intensa e partecipata iniziativa – che per mesi ha permesso di ascoltare testi particolari e suggestivi, in altrettanto particolari e suggestive location cittadine – tornano all’origine: il gran finale infatti sarà dedicato ad una delle storie più conosciute e amate di Bassani e si terrà presso lo spazio teatrale di via Alfonso I d’Este, dove Ferrara Off ha sede. La voce di Maria Paiato – che già aveva inaugurato la rassegna, prestata in quell’occasione a ‘Il Gattopardo’ di Giuseppe Tomasi di Lampedusa – sabato 15 alle 21 e domenica 16 ottobre alle 18 diventerà la voce narrante de ‘Gli occhiali d’oro’. Protagonista di questo romanzo, pubblicato nel 1958 da Einaudi, è Athos Fadigati, otorinolaringoiatra di origine veneziana, trasferitosi negli anni Trenta a Ferrara. Scapolo, non si interessa alle donne che gli vengono presentate, e per questo comincia a insinuarsi il sospetto che il medico tanto rispettabile sia in realtà uno “così”, ovvero omosessuale. Negli stessi anni, il regime fascista promulga le leggi razziali e sono sempre di più le persone emarginate dalla società: tra queste il narratore, ebreo, che cede a un iniziale disagio e inizia a frequentare Fadigati. La storia è quella dell’incontro tra due solitudini obbligate, che non hanno scelto la propria condizione ai margini, per le quali è la società nel suo becero conformismo e nel clima fascista a imporre un bando. L’ingresso a puntata costa 8 euro per i soci Ferrara Off, 5 euro per gli under20, 10 euro per non soci – quota che comprende la tessera associativa. Il biglietto sarà ridotto per chi parteciperà a entrambi gli incontri: 14 euro per i soci, 16 euro per i non soci – comprensivi di tessera.  La ‘Biblioteca itinerante di letteratura’ è una produzione Ferrara Off, con il patrocinio del Comune di Ferrara, della Regione Emilia-Romagna, del Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario di Giorgio Bassani e di Italia Nostra. Per sostenerla è aperta una campagna di finanziamento sulla piattaforma IdeaGinger. Per informazioni o prenotazioni scrivere a info@ferraraoff.it oppure telefonare al numero 3336282360.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi