Home > COMUNICATI STAMPA > Martedì 4 giugno proiezione della pellicola “Telemondo ferrarese storia di una delle prime TV locali in Italia”

Martedì 4 giugno proiezione della pellicola “Telemondo ferrarese storia di una delle prime TV locali in Italia”

Da: Organizzatori
Martedì 4 giugno alle 21 prima proiezione pubblica e gratuita della pellicola “TELEMONDO FERRARESE storia di una delle prime TV locali in Italia” di Carlo Magri presso la Sala Polivalente, da poco allestita dal Centro di Mediazione Sociale del Comune di Ferrara, alla base del grattacielo in Viale Cavour 195.
Proprio là, quindi, dove tutto ebbe inizio e fine, sarà proposta la storia della emittente TV “Telemondo Ferrarese”. Il film presenta una storia quasi dimenticata degli anni settanta. A Ferrara, per iniziativa di un fotografo, Mondo Bragaglia, nasceva una delle prime TV private nazionali e con essa molti dei format televisivi attuali. L’autore, Carlo Magri, dopo un’attenta e precisa ricerca storica, racconta in poco più di 1 ora, attraverso interviste ai protagonisti e rari materiali d’archivio, la storia di Telemondo Ferrarese e dell’uomo che la fece. A fine anni ‘70 avvenne infatti la rivoluzione del sistema televisivo italiano, dal monopolio RAI si passò alla pluralità delle emittenti. Attraverso un lungo lavoro alla ricerca dei materiali originali e delle testimonianze, Magri ha sintetizzato nel documentario la storia di un emittente privata che fu tra le prime nate in Italia. Tanti i testimoni di quell’epoca intervistati nel video, altri purtroppo non sono più reperibili in quanto si parla di fatti relativi a fine anni 70, quindi oltre 40 anni fa. Senza questo lavoro si rischiava di perdere la memoria di questa storica emittente . I testimoni raccontano prima di Mondo Radio, al Lido degli Estensi, poi dalla radio alle prime prove di trasmissione tv. Si ricordano poi i vecchi programmi in bianco e nero come “spogliando margherita” “il video oroscopo” o le prime registrazione delle partite della SPAL portati per primo da Mondo Bragaglia in TV, successivamente le idee sono state spesso copiate dalle emittenti commerciali che nell’arco di qualche anno invasero l’etere italiano. Fra i tanti intervistati che hanno portato la loro testimonianza: l’astrologa Valeria Pandolfi, il medico e musicista Ricky Scandiani, i giornalisti Fabio Canella, Stefano Lolli, Riccardo Comastri, il presentatore Maurizio Olivari, l’organizzatore Bruno Dellanna, il tecnico Alberto Finotti, il musicista Giordano Tunioli, il radioamatore Franco Moretti , la storica Anna Quarzi, l’esperto di fantascienza Giovanni Mongini, il direttore di N.T.V Roberto Salani, il vetrinista-scenografo Piero Pavani, il critico cinematografico Paolo Micalizzi e la fotografa Cristina Correggioli. Sono riemersi i primi spot pubblicitari, brani di trasmissioni del tempo come la “briscula ciacarona” , la tombola in diretta tv, interviste a Franco Farina, Alberto Goldoni, Carlo Rambaldi o ad Eugenio Marchi di fine anni 70. Carlo Magri da tantissimi anni si occupa di cinema-video e di ricerca scientifica . Tante sono le opere (documentari, articoli, libri, ecc..) finora pubblicate e le iniziative cui ha partecipato. Intensa la collaborazione con due associazioni culturali cittadine: la FEDIC (Federazione Italiana Cinema) e la De Humanitate Sanctae Annae, entrambe impegnate nella promozione del film.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi