Home > COMUNICATI STAMPA > Metti l’autunno in museo 2015; percorsi inediti ai musei di Modena

Metti l’autunno in museo 2015; percorsi inediti ai musei di Modena

da: ufficio stampa SBArcheo

Il 4 e l’11 ottobre (ore 17) due incontri con il Soprintendente Luigi Malnati e l’archeologa Anna Bondini. Musei Civici, Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant’Agostino 337; Modena.
Anche questo autunno i Musei Civici di Modena propongono “Metti l’autunno in museo 2015” una serie di spettacoli, concerti, incontri con esperti e artisti, itinerari in città e appuntamenti speciali per i più piccoli.
Nell’ambito della rassegna, segnaliamo due importanti appuntamenti il 4 ottobre con il Soprintendente Archeologo dell’Emilia-Eomagna, Luigi Malnati, e l’11 ottobre con l’archeologa Anna Bondini.
La partecipazione a entrambi gli incontri è libera e gratuita

Domenica 4 ottobre 2015, ore 17
Palazzo dei Musei, Sala Ex Oratorio
Largo Porta Sant’Agostino 337
Roma e le genti del Po

Il Soprintendente archeologo dell’Emilia-Romagna, Luigi Malnati, presenta la mostra di cui è curatore con Filli Rossi, visitabile al Museo di Santa Giulia di Brescia fino al 17 gennaio 2016.
L’esposizione racconta la grande vicenda che tra il III e il I secolo a.C. ha portato alla romanizzazione delle genti del Po e alla fondazione di Mutina.
Una storia di scontri e incontri di civiltà, di sopraffazione ma anche di profonda integrazione. Una vicenda che, tra pace e guerra, porterà alla creazione di un nuovo modello sociale e alla trasformazione e modernizzazione di un grande territorio. Una metamorfosi che, se sarà soprattutto sociale e culturale, si esprimerà anche fisicamente attraverso bonifiche, disboscamenti, messe a coltura di terre fertilissime e fondazioni di città unite da grandi strade consolari.
Un percorso lungo tre secoli, dopo i quali nulla è più stato come prima.

Domenica 11 ottobre 2015, ore 17
Musei Civici, Sala dell’Archeologia
Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant’Agostino 337
La ricostruzione della spada celtica di Saliceta San Giuliano

La spada celtica ricostruita in occasione della mostra “L’originale e la sua replica” viene presentata dai protagonisti di questa straordinaria scoperta.
Il restauratore Renaud Bernadet illustra il lavoro di restauro che ha rivelato il decoro sul fodero della spada di Saliceta S. Giuliano; Vincenzo Pastorelli, artigiano del ferro e autore della riproduzione del reperto, descrive il lavoro di ricostruzione di una spada celtica con tutte le informazioni che questa operazione ha fornito sulla tecnologia utilizzata per produrla; infine Anna Bondini, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna, presenta il ritrovamento ottocentesco di Saliceta San Giuliano, inserendolo nella problematica della presenza celtica nel territorio modenese.
“L’originale e la sua replica” è una mostra singolare che interpreta il patrimonio dei reperti archeologici di epoca celtica ed etrusca del territorio modenese e dell’antica Gallia attraverso repliche eseguite da artigiani specializzati. È visitabile fino al 22 novembre 2015 nella Sala dell’Archeologia dei Musei Civici di Modena (orari di apertura: da martedì a venerdì 9-12, sabato domenica e festivi 10-13 e 16-19)

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi