C’è chi allena il fisico, chi la mente, chi fa entrambe le cose.
Chi ha muscoli non ha cervello e chi ha cervello non ha muscoli?
A questa domanda, Seneca avrebbe risposto in maniera affermativa. Egli riteneva che venisse dedicato sempre meno tempo all’erudizione e allo sviluppo della propria intelligenza. Il tempo utilizzato per ottenere un corpo statuario, veniva così tolto alle scienze e alla diffusione del sapere.
Chissà se alcuni personaggi dei cartoni animati, citandone solo uno, l’aitante e muscoloso Gaston de “La bella e la bestia”, si sono ispirati a questa credenza del filosofo.
E nella società di oggi? A ognuno la sua opinione…

“Penso tra me e me quanti sono gli uomini che esercitano il corpo e quanto pochi quelli che esercitano la mente; quanta gente accorre a un passatempo inconsistente e vano, e che deserto intorno alle scienze; che animo debole hanno quegli atleti di cui ammiriamo i muscoli e le spalle”
Seneca

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
DIARIO IN PUBBLICO
Cambio di mano. Di fronte al nuovo
I DIALOGHI DELLA VAGINA
Segnali del corpo… dubbi e riflessioni dei lettori
LA CITTA’ DELLA CONOSCENZA
Le parole chiave
APPELLO PER IL VOTO A MODONESI
Cambiare in meglio, contro l’onda oscurantista: hanno firmato in 240

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi