Home > COMUNICATI STAMPA > Musica a Marfisa d’Este, programma dal 19/07 al 25/07

Musica a Marfisa d’Este, programma dal 19/07 al 25/07

Concerto di giovedì 19 luglio 2018

FERRARA – Debutta giovedì 19 luglio 2018 alle ore 21,15 a Musica a Marfisa D’Este in Corso Giovecca 170 lo spettacolo “Il Canto dà salute” realizzato nell’ambito del progetto “Actor Zanandrea” curato dalla Fondazione Don Giovanni Zanandrea Onlus di Cento (Fe).
Il programma musicale prevede l’esecuzione dal vivo di arie e duetti da Madama Butterfly (Puccini), L’Italiana in Algeri, La Cenerentola, Il turco in Italia (Rossini), Don Giovanni (Mozart).
Ne saranno protagonisti il soprano Anna Gilli, il mezzosoprano Monica Minarelli e i pianisti Dragan Babic e la piccola Alice Ishmaku; il coro e le azioni mimate saranno a cura dei giovani ospiti della Fondazione Zanandrea, Mirka De Biase, Ilia Emleninov, Claudia Parmiani, Laura Polacchini e Dario Orcelli, sotto la supervisione e con la partecipazione delle assitenti sociali (in questa circostanza anche attrici) Angela Sciolla e Cinzia Tassinari. Lo spettacolo è organizzato dal Circolo Frescobaldi, l’ingresso è a offerta libera e il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Zanandrea.
Lo spettacolo, già presentato con successo nel Teatro Comunale di San Giovanni in Persiceto (Bo), è nato come progetto “Actor Zanandrea” consistente in un percorso educativo che utilizza l’arte come veicolo di crescita: in particolare la musica, la corporeità (il ballo, il movimento, la mimica) e la recitazione permettono ai ragazzi portatori di handicap della Fondazione Zanandrea coinvolti, di vivere in maniera intensa e controllata le proprie emozioni, aumentando il proprio livello di autonomia e autostima. La Fondazione Zanandrea è attiva dal 1918 nel settore dei servizi alla persona: nata come orfanatrofio, oggi opera nel campo della assistenza ai ragazzi diversamente abili presso la propria sede, nel centralissimo Palazzo Mangilli di Cento.

Concerto di venerdì 20 luglio 2018

FERRARA – Il titolo “Cole Porter e non solo” è tutto un programma. Questo compositore statunitense, riconosciuto fra i più sofisticati della musica jazz, sarà affrontato dal trio tutto ferrarese costituito da Claudio Miotto (clarinetto), Simone Montanari (violoncello) e Antonio Rolfini (pianoforte) nel concerto di venerdì 20 luglio 2018 alle ore 21,15 a Musica a Marfisa D’Este, in Corso Giovecca 170. La serata è organizzata dal Circolo Frescobaldi e l’ingresso è a offerta libera.
Ma non saranno eseguite solo musiche di Cole Porter, perché la locandina della serata prevede anche musiche dei Platters, di Henghel Gualdi, di Astor Piazzolla e dello stesso Rolfini.
Claudio Miotto, si è diplomato in clarinetto nel 1984 con Romolo Savorelli presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara; successivamente ha seguito i corsi di perfezionamento di Ciro Scarponi, Guido Arbonelli e Fabrizio Meloni (primo clarinetto del Teatro “Alla Scala”), curando particolarmente il repertorio contemporaneo.
Simone Montanari, violoncello, si è diplomato a Ravenna con Tiziano Berardi nel 1992. Si è poi perfezionato con Michael Flaksman presso l’Associazione Musicale Villa Contarini di Padova e la Scuola Musicale di alto perfezionamento musicale di Portogruaro.
Antonio Rolfini, dopo la maturità ha conseguito i seguenti titoli accademici: diploma in pianoforte, diploma in musica corale e direzione di coro, diploma accademico di secondo livello in discipline musicali ad indirizzo cameristico e diploma accademico di secondo livello abilitante in didattica strumentale. Contemporaneamente agli studi in composizione si è perfezionato in pianoforte presso l’Accademia Musicale di Firenze, presso l’Istituto superiore d’arte musicale di Venezia ed ha frequentato diverse masterclasses tenute in altre località italiane.

Concerto di sabato 21 luglio 2018

FERRARA – Sabato 21 luglio 2018 alle ore 21,15 torna a suonare a Ferrara, nell’ambito di Musica a Marfisa D’Este in Corso Giovecca 170, l’apprezzato “Duo Estense” formato dalla eccellente e conosciutissima professionista della nostra città, la pianista Rina Cellini, e da una bravissima flautista, Laura Trapani. Insieme hanno scelto un programma del tutto stimolante per il pubblico della musica da camera: eseguiranno infatti la giovanile Sonata K.10 di Wolfgang Amadeus Mozart, la Sonata in Si bemolle maggiore per flauto e pianoforte di Ludwig van Beethoven, poi alcune rare perle di Franz Schubert (Gute nacht; Das Fischermadchen; Standchen); e i Quattro movimenti di Albert Roussel. Il concerto è organizzato dal Circolo Frescobaldi, ingresso a offerta libera.
Laura Trapani è nata a Corpus Christi, Texas, nel 1977, ma attualmente vive e risiede in Italia. Diplomata in lingue (inglese, francese, spagnolo) ha intrapreso lo studio delflauto al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, diplomandosi con Gabriele Gallotta con il massimo dei voti. Ha suonato in formazione con i più noti solisti e musicisti italiani, ed è invitata in rassegne cameristiche come San Giacomo Festival di Bologna, Amici della Musica, I Pomeriggi Musicali a Villa Tesoriera di Torino, per citarne solo alcuni. Attualmente si sta perfezionando in prassi barocca e flauto barocco al Conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara.
Rina Cellini è nata a Venezia dove si è formata sia dal punto di vista culturale che da quello professionale e artistico. Ha studiato al Conservatorio “Benedetto Marcello” con i famosi Sergio Lorenzi e Gino Gorini: con quest’ultimo si è diplomata a pieni voti. Si è, in seguito, perfezionata con Luisa Baccara, Ornella Santoliquido e Vincenzo Vitale. E’ diplomata, inoltre, in Canto: ramo didattico e ramo cantanti. Nel corso della sua carriera ha tenuto e tiene, con successo di pubblico e di critica, concerti in Italia e all’estero come solista, in duo pianistico, in varie formazioni concertistiche, in orchestra e per clavicembalo. Il suo repertorio spazia dalla musica rinascimentale a quella classica e romantica.

Concerto di domenica 22 luglio 2018

FERRARA – Saranno canzoni d’autore e anche swinganti standard jazz quelli intepretatati domenica 22 luglio 2018 ore 21,15 a Musica a Marfisa d’Este in Corso Giovecca 170 da Francesca Marchi (voce) e Corrado Calessi (pianoforte). Il concerto è organizzato dal Circolo Frescobaldi e l’ingresso è a offerta libera.
Il Duo Marchi-Calessi già molto attivo e conosciuto a Ferrara propone un percorso che esplora il repertorio della canzone d’autore, spaziando poi nei song dal tradizionale al bebop; il senso melodico della canzone d’oltre oceano, debitrice nei confronti dei musical di Broadway, richiama la canzone d’autore italiana del dopoguerra e offre l’occasione, quindi, per raccontare la storia, declinata sul piano musicale e poetico, dell’intreccio di due mondi, evocandone sogni, conflitti e speranze.
Il lirismo e le sonorità swing tradizionali degli standard dei primi decenni del Novecento lasciano spazio anche al bebop alla sua complessità armonica e improvvisativa. Il Duo, attraverso una rielaborazione del repertorio e grazie all’amalgama sempre più solido fra la voce carezzevole ma anche potente della Marchi ed il pianismo che ha sapore classicheggiante di Calessi, conduce l’ascoltatore in un percorso multiforme e variegato nei generi e nei colori musicali.

Concerto di martedì 24 luglio 2018

FERRARA – Recital per chitarra classica solista di grande prestigio quello di martedì 24 luglio 2018 alle ore 21,15 a Musica a Marfisa D’Este in Corso Giovecca 170: sarà ospite della rassegna il chitarrista Giordano Passini, in un programma di musiche di Brouwer (Un dia de Noviembre), J.S. Bach (Ciaccona in Re minore), Piazzolla (Invierno Porteno, Primavera Portena), Giuliani (Rossiniana op.119) e Morricone (Love theme from “Nuovo Cinema Paradiso”, trascr. Adriano del Sal). Il concerto è organizzato dal Circolo Frescobaldi, l’ingresso è a offerta libera.
Giordano Passini è il rappresentante 2018 di “Bologna Città della Musica Unesco” in Brasile. Nel 2011 si diploma in chitarra classica presso il Conservatorio L. Refice di Frosinone ed entra nell’Accademia chitarristica di perfezionamento Tarrega di Pordenone dove frequenta due anni del master di perfezionamento sotto la guida di Paolo Pegoraro. Nel 2013 intraprende un Master di perfezionamento presso “Il Cantiere della Musica” di Monterotondo (RM) sotto la guida di Arturo Tallini. Nel 2015 viene ammesso al prestigioso Master di secondo livello in “Interpretazione della Musica Contemporanea” presso il conservatorio S. Cecilia di Roma; nel quale si laurea con ottimi risultati nel 2016 con una tesi e concerto finale dal titolo “musica aperta”; la quale ha previsto anche la prima esecuzione assoluta di un brano per chitarra ed elettronica del compositore romano Michele Papa. Attualmente si sta perfezionando con Aniello Desiderio.

Concerto di mercoledì 25 luglio 2018

FERRARA – Sarà un “Viaggio con il Cantastorie” quello di mercoledì 25 luglio 2018 alle ore 21,15 a Musica a Marfisa D’Este in Corso Giovecca 170, Ferrara: ospite della rassegna organizzata dal Circolo Frescobaldi è il musicista e cantastorie parmigiano Francesco Pelosi (chitarra acustica e canto); assieme a lui partecipano anche Luigi Martinelli (violino e voce) ed Elena Champion (fisarmonica e voce). L’ingresso al concerto è a offerta libera.
Durante la serata Pelosi intepreterà prevalentemente canzoni sue, ma non mancherà un omaggio alla cantastorie mantovana Giovanna Daffini della quale saranno eseguite alcune ballate; ed anche canzoni popolari in dialetto parmigiano/parmense per un omaggio che Pelosi vuole fare alla propria terra.
Partecipano anche i poeti dialettali ferraresi dal Trébb dal Tridèl che nel corso della serata leggeranno proprie poesie in dialetto ferrarese, in una sorta di botta-risposta con il dialetto parmigiano/parmense: i poeti del Trébb invitati sono Iosè Peverati, Carletto Fedozzi, Giacomo Cenacchi, Cristina Rossi, Roberto Pavani.
Francesco Pelosi nel 2017 è stato il vincitore del Premio “Giovanna Daffini” di Motteggiana (Mantova) e nell’edizione 2018 svoltosi un mese fa si è classificato al secondo posto. Il cantautore ha da poco inciso il suo primo album da solista, un Cd uscito con il titolo “Il rito della città”. Cantautore eclettico e dal repertorio profondamente vasto, il cantante parmigiano calca palcoscenici da più di un decennio. I suoi progetti vanno dal rock d’autore alla musica popolare, passando per spettacoli dedicati ai suoi autori preferiti come Fabrizio De Andrè e Enzo Jannacci; molto attivo anche nella realizzazione di opere per bambini e per il teatro-ragazzi.

Da: Amici della Musica

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi