COMUNICATI STAMPA
Tempo di lettura: < 1 minuto

Da qualche giorno non riesco a smettere di chiedemelo: ma se Matte* Renz* avesse un minimo di creanza riuscirebbe – almeno qualche volta – a mordersi la lingua?
Da giorni me lo ripeto: non credo proprio.
Se quel coso avesse un briciolo di creanza non sarebbe più Matte* Renz*, un “uomo” che da anni, dell’esser fuori luogo, ha fatto il proprio stendardo.
Forse anche queste mie domande sono fuori luogo e forse è ancor più fuori luogo quel che penso e evito di scrivere qui per lasciare la parola al pezzo della settimana.
Quindi – per non farmi “strumentalizzare” pure io – mi fermo che è meglio.
Buona settimana a tutti.

The Green Manalishi (Judas Priest, 1978)

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Credo negli esseri umani…
Maria Fragolina
Come dormire bene (metodo infallibile)
Il polacco

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi