COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Nasce la nuova biblioteca di Scortichino: contiene già 2000 volumi e sperimenta un primo modello di “book crossing”

Nasce la nuova biblioteca di Scortichino: contiene già 2000 volumi e sperimenta un primo modello di “book crossing”

Da: Ufficio Stampa
Scortichino ha da qualche giorno la sua nuova biblioteca. Un piccolo polo della cultura che dispone già di circa 2000 volumi e che va ad arricchire gli spazi della sala Ragno e dell’immobile che ospita le attività della Cooperativa “Arte e Spettacolo” presieduta da Oriano Campini. Gli arredi dello stabile che ospita la cooperativa sono stati rinnovati, con nuovi tavoli, sedie e servizi. L’assessore alla cultura, Francesca Aria Poltronieri, è stata invitata a tagliare il nastro all’inaugurazione della nuova struttura. La quale ha implementato in poco tempo la sua offerta culturale, che conta già anche un seguitissimo corso di inglese. Rivolto, quest’ultimo, a chi ha terminato il suo percorso lavorativo, a chi non ha mai avuto la possibilità di studiare la lingua anglosassone (ormai fondamentale) ed a chi intende rinfrescare le proprie conoscenze. Ora, però, la cultura in paese si accosta anche al concetto di “libro”. «Ci siamo uniti alla cordata di associazioni e privati che hanno voluto donare volumi al progetto della biblioteca di Scortichino – dice Francesca Aria Poltronieri – donando a nostra volta i volumi “I Quaderni di Bondeno” e “Bondeno non dimentica”, che contiene le immagini e i ricordi del sisma del 2012. Voglio fare un plauso ai volontari della Cooperativa “Arte e Spettacolo” – continua l’Assessore “per questa iniziativa e mi auguro che possano nascere collaborazioni nuove e proficue in un luogo che potrà divenire un centro di aggregazione e studio per i nostri ragazzi e non solo.” Un bel momento nell’anno che il Comune ha inteso dedicare alla “Lettura” ed al libro, come supporto fondamentale di diffusione del sapere. «Continuiamo a promuovere la cultura – aveva annunciato nelle scorse settimane Oriano Campini – nei luoghi di aggregazione e inauguriamo (tra la sala Ragno e i locali del vicino bar) una biblioteca. Un’attività che, a differenza del corso di inglese, già organizzato, durerà tutto l’anno». E che intende dare un impulso ulteriore alla promozione della cultura. Così come l’interessante progetto del Book Crossing, che sta partendo anche a Bondeno nei vari luoghi pubblici e di aggregazione, e che a Scortichino è già realtà nei locali del bar. Dove ciascuno può prelevare e condividere i propri libri. Perché, in fondo, anche così è possibile fare circolare idee e cultura.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi