Home > COMUNICATI STAMPA > Nero su Bianco: presentazione alla Caffetteria Spisani

Nero su Bianco: presentazione alla Caffetteria Spisani

Tempo di lettura: 4 minuti

Da: Organizzatori

Sabato 17 settembre ore 21 alla Caffetteria Spisani ( Via Giorgio Byron 10, Ferrara) presentazione del libro foto-poesie “Nero su Bianco”

A dialogare con gli autori, Pier Paolo Tralli (fotografo) e Claudio Strano (giornalista, autore dei testi poetici), sarà la professoressa Maria Calabrese. Accompagnamento musicale dal vivo, con guitar & voice.

Un libro di “potenti” fotografie in bianco e nero su Ferrara capace di ispirare testi poetici scritti ad hoc. Una formula originale, o quanto meno insolita per celebrare una città ma non solo, un luogo dell’anima che talvolta sa risvegliare in chi ci vive o lo frequenta abitualmente, sensazioni e riflessioni intense sulla vita e sulla morte, sulle vicinanze e sulle lontananze, sulle vibrazioni e sulle maledizioni che fanno parte del kharma maturato nei secoli da Ferrara, città di mura e di muri, di fango e di terremoti, di acqua e di alberi allineati e non.

Il libro – una photogallery poetica su carta stampata (disponibile la sera stessa della presentazione o facendone richiesta alla casa editrice on demand www.lulu.com o ancora su Amazon) – sarà al centro dell’incontro con i due autori, Pier Paolo Tralli e Claudio Strano (il primo fotografo, il secondo giornalista e scrittore), sabato 17 settembre alle ore 21, nel giardino interno, intimo e anch’esso molto “ferrarese”, della Caffetteria Spisani, nell’omonimo palazzo. Dialogherà con gli autori la professoressa Maria Calabrese, a molti nota per aver ideato e promosso assieme a colleghi del Liceo Ariosto, “Galeotto fu il libro”, iniziativa per la riscoperta del potere seducente dei libri e la conoscenza diretta dei loro autori da parte dei giovani. Il commento musicale della serata è affidato a chitarra e voce solista con una scaletta di brani ispirati al libro.

“Nero su bianco”, composto di 33 doppie pagine di fotografie con testo a fianco, introdotto da un colto prologo del fotografo Piero Polimeni, risponde fin dalla copertina a una scelta di “non allineamento che – come scrive il professor Oscar Ghesini – ne caratterizza ogni respiro: la doppia veste editoriale, il genere non tradizionale, il carattere aperto delle immagini e delle poesie, che non impongono bensì suggeriscono, con la grazia dei chiaroscuri e la permeabilità dei testi”. Nelle immagini che Tralli ha saputo cogliere con una semplice “compattina” troviamo – scrive ancora Ghesini – “funambolismi di ragni-donna, poltiglie anfibie, relitti densi di forza icastica emergenti da epoche primordiali, bastioni corrosi evocanti epiche battaglie, linee rette e contorte che tranciano gli spazi, amorevoli nodi, ali reticolari sovrastanti trame urbane che assurgono a simboli cui le parole (plurilingui e polisemiche) assegnano zavorre di identità; l’invito al lettore di Pier Paolo e Claudio è allora quello di aggiungere acqua su acqua, parola a parola, e di compiere “il suo “viaggio controcorrente”. Tutto ciò in totale autonomia e ad omaggio dell’arte che è in grado di motivarsi e sostenersi da sé, essendo un “bisogno primario” di noi uomini di passaggio. In concomitanza, e felice coincidenza, con il 500° anniversario della prima edizione dell’Orlando Furioso.
Il libro è edito da Lulu.com, in bianco e nero, su carta crema, 80 pagine in formato quadrato (19.05 cm). È disponibile richiedendolo sullo stesso sito Lulu.com in formato cartaceo (al prezzo di 10 euro) o elettronico per e-book (2 euro). O ancora su Amazon e altri portali elettronici.

Brevi note biografiche

Pier Paolo Tralli, imprenditore nel campo del commercio, appassionato di cinema e fotografia, sue opere sono state selezionate in vari siti web e gruppi di fotoamatori. Ha esposto a Ferrara in diverse collettive al cinema Boldini e in gallerie specializzate. Vive a Ferrara.

Claudio Strano, giornalista professionista, ha pubblicato poesie (“Borborigmi”, Poeticamente 1986; antologie varie) racconti (“Racconti di leggero astigmatismo”. Tosi 2001), un romanzo (“La giacca del Gundel”. Lulu 2012) e storie per bambini (“Il Papadoro”, Lulu 2014). Sperimenta per la prima volta qui le foto-poesie. Vive a Ferrara.

Piero Polimeni, fotografo da più di 40 anni, coordinatore di gruppi social specializzati, amante in particolare della street photography. Vive a Reggio Calabria.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi