Home > PARTITI & DINTORNI > Nicola Lodi (LEGA Nord): “TENNIS Club Giardino: Meno Sport, Piu’ Spaccini. Cosa Ne Pensa La Baraldi?”

Nicola Lodi (LEGA Nord): “TENNIS Club Giardino: Meno Sport, Piu’ Spaccini. Cosa Ne Pensa La Baraldi?”

Da: Elettorale Lega Nord

“Ecco come il Comune vuole riqualificare la zona Gad: a spese dei cittadini oppure niente… La vicenda del Tennis Club Giardino, costretto a chiudere dopo aver vinto il bando di gara, a causa delle spese troppo ingenti di gestione per l’impianto di riscaldamento vetusto, è la rappresentazione plastica della mancanza di una vera volontà politica da parte della giunta Tagliani di riqualificare un’area. Nemmeno lo sport, baluardo contro il degrado, sanno curare a dovere. Evidentemente preferiscono lasciare l’area in mano a immigrati e spacciatori, più o meno come disse la Baraldi, segretaria del Pd ferrarese che, sosteneva di preferire gli spaccini agli agenti in tenuta antisommossa e che, guarda caso, proprio dalla finestra di casa sua può vedere la struttura del Tennis Club… Sulla questione presenteremo una interrogazione per capire bene i dettagli, nel frattempo, però, purtroppo la città dovrà subire l’ennesimo fallimento di un progetto di riqualificazione”.

Così Nicola Lodi, segretario cittadino Lega Nord interviene dopo le notizie relative alla chiusura del Tennis Club Giardino di via Ortigara, causata, secondo quanto riportato dal gestore dalle eccessive spese di riscaldamento.

“Se fosse provato che un’attività sportiva, realizzata in una struttura pubblica data in gestione attraverso un bando, in una zona degradata, dove dovrebbe fungere da baluardo contro l’avanzare dell’illegalità, si trova costretta a dover chiudere i battenti perchè l’impianto di riscaldamento è troppo vetusto e il Comune non è disponibile a sostituirlo, saremmo davvero all’assurdo”, aggiunge Lodi. “Ci chiediamo cosa ne pensa della faccenda Ilaria Baraldi, segretaria del Pd, proprio quella che aveva detto di preferire gli spaccini alla polizia in tenuta antisommossa e che vive in zona”, continua il segretario.

“In ogni caso sulla vicenda andremo fino in fondo perchè è giusto che i ferraresi sappiano fino a che punto può spingersi il Pd”, continua Lodi: “Già sapevamo, come tutti i cittadini, che la tanto sbandierata volontà di riqualificare il quartiere altro non era che una farsa: per anni il sindaco non ha mai preso in mano la situazione e ha lasciato che il peso dell’incuria pesasse sui residenti e ora la vicenda del Tennis Club potrebbe essere la goccia che fa traboccare il vaso”. A quanto pare “il Comune sta tentando ancora una volta di scaricare su cittadini l’onere della Gad e in questo caso addirittura il gestore della struttura dovrebbe pagare di tasca propria una grave incuria dell’ente pubblico”.

E Lodi annuncia: “Chiederemo chiarimenti a Tagliani attraverso una interrogazione presentata dai nostri consiglieri e non lasceremo che la vicenda passi inosservata: al di là degli aspetti tecnici della vicenda non si tratta di una struttura qualunque in un quartiere qualunque”, conclude Lodi “ma di una struttura sportiva in zona Gad: il sindaco riesce a vedere la differenza?”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi