Home > COMUNICATI STAMPA > No alle privatizzazioni dell’acqua e dei servizi pubblici locali

No alle privatizzazioni dell’acqua e dei servizi pubblici locali

Tempo di lettura: 2 minuti

da: comitato Acqua Pubblica Ferrara

La Legge di stabilità concede ai comuni di utilizzare i proventi delle vendite delle azioni delle partecipate pubbliche fuori dal patto di stabilità, un chiaro incentivo del Governo alla privatizzazione dei beni comuni che tradisce l’esito dei referendum del 2011.
Sindaci e consiglieri comunali non cedano a questo ricatto, siano difensori e non curatori fallimentari dei beni comuni e dei servizi pubblici delle loro comunità!
Scendere sotto il 51% di proprietà pubblica in HERA, società che gestisce i servizi pubblici locali necessari a garantire i diritti umani fondamentali come l’acqua, rappresenta un punto di non ritorno per la loro privatizzazione.
Significa per le amministrazioni pubbliche cedere campo libero alla gestione finalizzata al profitto dominata dalla finanza, e rinunciare a gestire la cosa pubblica negli interessi dei cittadini, dei lavoratori, del territorio nel suo insieme.
Significa accettare il progressivo aumento delle bollette e la riduzione degli investimenti, a favore dei dividendi distribuiti agli azionisti.
Non ci sono ragioni accettabili in questo processo di espropriazione, né politiche, né di bilancio.
Il Comitato acqua pubblica di Ferrara si mobilita e invita tutte/i a partecipare al presidio che si svolgerà:
Lunedì 27 aprile a Ferrara, in piazza Municipale, a partire dalle ore 15.30.
Seguiremo da vicino la discussione del Consiglio comunale di Ferrara sulla delibera di modifica statutaria di Hera, modifica del patto di sindacato dei soci pubblici e vendita delle azioni Hera da parte del Comune di Ferrara.
Il Presidio è convocato in concomitanza anche da CGIL e UIL.
I Comitati acqua bene comune di Ferrara e dell’Emilia Romagna parteciperanno allo sciopero ed alla manifestazione indetta dalla CGIL Emilia Romagna e dalle RSU di Hera il 28 aprile 2015.
Invitiamo tutti/e a partecipare alla Manifestazione che si svolgerà martedì 28 Aprile a Bologna, davanti alla sede di Hera, viale Berti Pichat dalle 8.30 alle 11.00, in concomitanza con l’assemblea dei soci Hera.

Per informazioni e partecipazione (pullman) contattare la Camera del Lavoro CGIL di piazza Verdi (0532-783111)

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi