Home > PARTITI & DINTORNI > Nota del Sindaco di Ferrara sulla situazione della zona Giardino Arianuova Doro

Nota del Sindaco di Ferrara sulla situazione della zona Giardino Arianuova Doro

intervista-tiziano-tagliani

Da: Il Sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani

La lettura degli articoli sui mezzi di informazione locale che evidenziano una situazione finalmente più tranquilla in zona GAD è solo la conferma di quanto da diversi giorni cittadini, commercianti e associazioni della zona mi evidenziano quotidianamente.

Sicuramente un impegno finalmente coordinato delle Forze dell’Ordine, in primo luogo Polizia di Stato e Carabinieri, ha prodotto i risultati che i cittadini e l’Amministrazione si attendevano da tempo e per i quali da sempre hanno sollecitato gli enti preposti, davanti a tutti la Prefettura.

E’ il segno che qualcosa si è mosso, lo si vede dai provvedimenti di allontanamento per i delinquenti che finalmente vengono eseguiti, dai passaggi più frequenti e incisivi delle pattuglie negli orari critici che abbiamo segnalato in diverse occasioni.

Bene dunque, anzi benissimo e grazie quindi ha chi, Prefettura e Forze dell’Ordine, sta operando in questa direzione. Certamente la situazione di oggi dimostra che, volendolo, applicando uno sforzo efficace e convinto, si sarebbe potuto raggiungere questo obiettivo già da molto tempo, forse evitando anche che la situazione si radicasse, come si è lasciato avvenisse.

Tuttavia non è questo il momento per dietrologie che fondate o meno non aiutano; piuttosto ai cittadini va assicurato che la situazione di oggi è destinata a consolidarsi, a rafforzare il positivo legame fra interventi di riqualificazione urbana e sociale posti in essere dal Comune, dai commercianti e dalle delle associazioni del quartiere, con la determinazione della forza pubblica nel raggiungimento di un obbiettivo comune: il quartiere Giardino.

Non diamo per scontato nulla, evitiamo con la attenzione civica e la partecipazione attiva di tutti – e qui ringrazio anche i comitati – di lasciarci scappare l’occasione di una risposta consolidata nel tempo ad un bisogno che è al tempo stesso di rispetto delle regole, di sicurezza e di integrazione che ne è il presupposto.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi