Home > COMUNICATI STAMPA > Nota dell’assessore alla Cultura, Marco Gulinelli sulla questione biblioteche e personale del Comune di Ferrara

Nota dell’assessore alla Cultura, Marco Gulinelli sulla questione biblioteche e personale del Comune di Ferrara

Da: Comunicazione Sindaco Comune di Ferrara

“Mi vedo costretto a tornare sul tema biblioteche strumentalizzato ad arte da chi evidentemente non trova altri argomenti e non ha proposte da avanzare.
I pensionamenti in programma nei prossimi mesi non mettono, come è ovvio, a rischio l’apertura delle biblioteche e la loro fruizione da parte del pubblico, né il modello esistente di gestione. Sarebbe ridicolo pensare che per il pensionamento dei dipendenti di un Comune venga chiuso un servizio. Si tratta di illazioni messe i giro ad arte per screditare l’operato di una giunta che ha da poco cominciato a lavorare su un programma che amplierà e non diminuirà l’offerta culturale di Ferrara.
Per quanto riguarda la biblioteca alle Corti di Medoro che il Pd continua a sbandierare come un progetto sacrificato dalla nuova amministrazione brutta e cattiva, è importante chiarire che di quel progetto non è mai esistito nulla, se non i muri della sede del nuovo comando della Polizia Locale, che il Pd sosteneva di voler mettere ad uso di spazi culturali, mescolandoli a quelli dedicati alla sicurezza.
Dunque nulla se non un’idea che noi miglioreremo dedicando spazi alla cultura senza trascurare, però, come ha fatto l’amministrazione precedente, esigenze concrete della città come per esempio le aree attrezzate per lo studio e per le attività degli studenti.
Valuteremo gli spazi più idonei per portare avanti un progetto che corrisponda a queste esigenze, ma certo non realizzeremo una biblioteca dentro ad una caserma.
In ogni caso, rimaniamo stupiti da certe affermazioni perchè, come abbiamo sempre dimostrato, siamo pronti in ogni momento a dialogare con le sigle sindacali e a fornire a chi ne senta l’esigenza tutte le spiegazioni del caso, sia sui progetti futuri, sia sulla gestione dei pensionamenti del personale, che certamente non possiamo impedire nè limitare e che abbiamo ereditato dalla precedente amministrazione”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi