Home > COMUNICATI STAMPA > Nuovo impianto solare termico a Villa Selva di Forlì, la Regione continua ad investire sull’energia pulita

Nuovo impianto solare termico a Villa Selva di Forlì, la Regione continua ad investire sull’energia pulita

Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

L’impianto finanziato con oltre 1.3 milioni di euro dalla Regione. Bonaccini: “Vogliamo raggiungere e superare nel 2020 gli obiettivi europei”

Più spazio alle energie rinnovabili, anche al servizio del mondo produttivo. E la Regione Emilia-Romagna ci crede, e partecipa alla realizzazione del nuovo impianto solare termico a servizio di un insediamento di imprese presso ‘Villa Selva’ a Forlì con un contributo (risorse Por Fesr 2007/2013) pari a un milione e 342 mila euro, a fronte di un investimento complessivo pari a 3 milioni di euro.
La piattaforma energetica folivese, progettata per sostituire i combustibili fossili con energie rinnovabili, è composta da un concentratore solare e da un campo solare fotovoltaico.
All’inaugurazione del nuovo impianto, avvenuta oggi, è intervenuto il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.
«L’Emilia-Romagna – ha sottolineato il presidente – punta a raggiungere e superare nel 2020 gli obiettivi della strategia europea, assicurando piena partecipazione a cittadini ed imprese nella costruzione di una economia in grado di risparmiare energia”
“La nuova stagione delle politiche energetiche per lo sviluppo della low carbon economy – ha aggiunto Bonaccini – attraverso un percorso attivo e partecipato della società regionale, verrà definita nel nuovo piano energetico regionale costruito insieme ai sindaci impegnati a realizzare le azioni previste dall’Iniziativa comunitaria ‘Patto dei Sindaci’, alle parti sociali impegnate anche a livello nazionale negli Stati generali della Green economy, alle Università e Centri di ricerca della rete alta tecnologia».

Interventi della Regione su energia nel Pr Fesr 2014-2020
Gli interventi sull’energia sono contenuti nell’Asse IV dedicato alla “Low Carbon Economy” e sono suddivise in tre livelli: azione rivolta alle imprese (risorse per 40 milioni di euro), azione rivolta al settore dell’edilizia pubblica (risorse per 37 Milioni di euro) e azione rivolta alla mobilità sostenibile (risorse per 27 milioni di euro).
Parallelamente alle azioni del POR prosegue la collaborazione con i Comuni ed ANCI regionale per la realizzazione dei PAES (Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile) portando a conclusione i vari programmi e progetti di riqualificazione energetica avviati negli anni passati con i bandi rivolti agli Enti locali.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi