Home > COMUNICATI STAMPA > Nuovo incontro di Slow Reading: presentazione I pesci nel barile

Nuovo incontro di Slow Reading: presentazione I pesci nel barile

Da: Organizzatori

Nell’ambito del programma della manifestazione “Slow Reading”, promossa dall’Associazione Culturale Olimpia Morata di Ferrara, il 20 ottobre 2016 ore 17.30 viene presentato presso lo Spazio D’Arte L’Altrove, in via dei Romei 38 (Ferrara), I pesci nel barile, romanzo breve di Alberto Rizzi pubblicato da Edizioni Saecula. Nello spirito della manifestazione ferrarese, che promuove la lettura di autori classici e contemporanei mediante la formula della “Lettura con l’autore” alla conversazione con Alberto Rizzi si affiancano le letture recitate di Silvia Boeche e Thierry Di Vietri. Sarà presente all’incontro Gabriella Gavioli, responsabile editoriale delle Edizioni Saecula. Anche questo appuntamento è coordinato e curato da Francesca Mariotti, presidente dell’Associazione Culturale Olimpia Morata.
Il racconto è ambientato negli anni di piombo, dopo la morte di Aldo Moro e il processo del 7 aprile 1979. Un manipolo di giovani dell’Autonomia Operaia, l’Ottobre Rosso, si barcamena tra assemblee, volantini, vetrine prese a sassate. Quando il loro leader perde la vita in un banale incidente, le dinamiche e i ruoli all’interno del gruppo mutano. L’Ottobre Rosso cerca la rivoluzione. Ma quel che troverà sarà la disillusione. Chi pensa di ribaltare il tavolo e si ritrova invece pedina inconsapevole in un gioco molto più grande, ben orchestrato da una politica che “sorride di un sorriso sporco e basso”. I pesci nel barile propone attraverso le vicende dei protagonisti una lettura delle dinamiche tutt’altro che limpide che piagarono l’Italia a cavallo tra ’70 e ’80. I toni sono amari, ma anche sarcastici, con uno stile che ben si dipana tra il poetico e il quotidiano della consuetudine, svelto, grossolano, a tratti perfino sguaiato.
Alberto Rizzi classe 1956, nasce in provincia di Trento e attualmente insegna Storia dell’Arte in provincia di Rovigo. Già prima di laurearsi in Architettura, si esprime attraverso la pittura astratta. Dagli anni Ottanta si dedica alla poesia (L’armadio cromatico, Ed. Archivio della Memoria 2000; Poesie incitanti all’odio sociale, Ed. Puntoacapo 2008; ma ha prodotto almeno una ventina di altre raccolte, come samizdat) e grazie all’Arte Postale conquista le pagine di fanzine e riviste di settore. Negli anni Novanta, collabora al progetto Luther Blisset. Al suo attivo anche alcuni cortometraggi, realizzati in questi ultimi dieci anni. Questo è il suo primo esperimento di scrittura in prosa. Il suo sito è www.seautos.it.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi