Home > IMMAGINARIO - La foto della settimana > Oggi al Ridotto due proiezioni in onore di Abbado

Oggi al Ridotto due proiezioni in onore di Abbado

claudio-abbado

Oggi mercoledì 20 gennaio, nel secondo anniversario della scomparsa di Claudio Abbado [leggi], Teatro Comunale e Ferrara Musica propongono al Ridotto un’iniziativa in suo onore “Al cinema col Maestro“: due proiezioni legate all’attività del grande maestro milanese, che per 25 anni è stato punto di riferimento dell’attività musicale della città estense.

ore 10 – Ridotto del Teatro
“La casa dei suoni”
Un film di Daniele Abbado
(Sony Classical, Italia 1992)

Basato sull’omonimo libro di Claudio Abbado, il film racconta ai ragazzi la passione per la musica del Maestro milanese e spiega con semplicità e chiarezza l’organizzazione  e la composizione dell’orchestra, i diversi strumenti, le esigenze della direzione, il tutto accompagnato dalle animazioni di Giulio Giannini e Emanuele Luzzati.

ore 17 – Ridotto del Teatro
“Abbado in Berlin: the first year”
Un film di Peter Gelb e Susan Froemke
(Cami Video/DG, New York 1992)

Un documentario basato sul primo anno di Claudio Abbado (1989/1990) come direttore della Filarmonica di Berlino, successore di Herbert von Karajan dopo trentacinque anni. Comprende conversazioni, interviste, prove, il lavoro con la giovane pianista Siiri Schütz e scorci in diretta della caduta del muro di Berlino.

Entrambe le proiezioni saranno introdotte dalla giornalista tedesca Corina Kolbe: laureata in Lettere e Storia, collabora con giornali e riviste dedicate alla musica classica in Germania, Italia e Svizzera, con orchestre e festival nonchè con l’Istituto Italiano di Cultura a Berlino. Le sue ricerche sono incentrate su Claudio Abbado, le sue orchestre e i suoi progetti educational in ambito musicale.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Ferrara Film Commission.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
L’abbazia dalle sette regioni
CITTA’ VUOTA:
E il mio esame di maturità? E il test all’università? Eppure sono convinta…
La rivoluzione di Guido d’Arezzo… O Guido da Pomposa?
I “tassi” compiono 10 anni tra letteratura e divulgazione culturale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi