Home > IL QUOTIDIANO > Oggi due buone notizie
felicità buona scuola
Tempo di lettura: 2 minuti

Le belle notizie sono rare. Non so bene il perché – ho solo qualche sospetto – ma fare un giornale significa raccontare tutti i giorni brutte notizie.

E non si può dare tutta la colpa al XXI Secolo, alla globalizzazione o al riscaldamento globale. Quando il capitalismo non aveva ancora il turbo e il liberismo non aveva bisogno di preporre il neo, c’erano sempre sfruttamento, profughi e femminicidi.

Due bruttissime notizie anche nelle ultime settimane, giorni, ore (questo quotidiano ne ha scritto ampiamente)

Uno. La GKN Driveline di Campi Bisenzio (e altre aziende furbette hanno seguito il suo esempio) avvia la procedura di licenziamento via email di tutti i suoi 422 lavoratori, con l’unico scopo di delocalizzare la produzione.

Due. Il preside di un istituto scolastico di Ferrara, intitolato a Giorgio Perlasca, mette sui social la foto del cancello d’ingresso ad  Auschwitz, parafrasando la tristemente celebre scritta “Arbeit macht frei” con “Il Greenpass rende liberi”.

Oggi è il 20 settembre. Domani sicuramente ricomincerà la pioggia di cattive nuove, ma com’è bello per un giorno scrivere 2 buone  notizie.

Uno. Il Tribunale Ordinario di Firenze – Sezione Lavoro, con Sentenza 1685/2021 ha accolto il ricorso presentato dalla Fiom Cgil di Firenze, dichiarando nullo il procedimento di licenziamento collettivo della azienda GKN. Per ora non si licenzia nessuno. Tutto da rifare, e la lotta va avanti.

Due. Il procedimento disciplinare presso il Ministero dell’Istruzione si è concluso con la sospensione del preside Stefano Gargioni.

Per ora, passo e chiudo. “Domani è un altro giorno”.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
clochard povertà
COVID: MENTRE IL MERCATO E I PROFITTI TRIONFANO…
sotto il tappeto della pandemia si nascondono povertà e disuguaglianze.
jeans strappati esame di stato
Il condono scolastico
IL “PREMIATO” STUDIO LEGALE LABLAW.
Caso GKN: avvocati perdenti, ma di successo
nuvole paranormale
A voi la nuvola del G20, a noi il futuro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi