Home > COMUNICATI STAMPA > Omaggio a Jannacci

Da: Info Wunderkammer

Quelli che… omaggio a Jannacci sulla darsena di Ferrara

Giovedì 11 luglio dalle ore 19:00..

Piazzale davanti a Palazzo Savonuzzi

via Darsena 57 a Ferrara

Sarà una divertente ed energetica serata quella del prossimo appuntamento di Un fiume di Musica, giovedì 11 luglio sul piazzale di Palazzo Savonuzzi (via Darsena 57 a Ferrara) con la bella musica d’autore che fa sorridere ma che fa anche pensare. Essere vicino al prossimo, non restare indifferente verso chi soffre o è nel bisogno, prima che un obbligo imposto dall’alto (sociale o spirituale che sia) è qualcosa di intimamente inscritto nel cuore delle persone ed è uno degli aspetti più profondi della nostra tradizione. Ne era consapevole uno dei più geniali e, di conseguenza strampalati cantautori italiani: Enzo Jannacci, un grande musicista dal cuore d’oro. L’evento è a ingresso libero.

A sei anni dalla sua scomparsa i “Quelli che…” hanno deciso di ricordarlo, proprio a Un fiume di musica, sulla darsena di Ferrara, come in una sorta di gemellaggio con i navigli meneghini, con un estratto dal loro spettacolo composto da ventidue canzoni, così come era intitolato anche il primo recital storico nato dalla collaborazione dello stesso Jannacci con Dario Fo.

Cuore e impulso, come sarebbe piaciuto a Jannacci. Accanto alle sue prime canzoni come “L’Armando”, “T’ho cumprà i calsett de seta” e “Faceva il palo”, tra musica e umorismo, non potevano mancare brani dell’ultimo periodo come “Son s’ciopàa” o “Se me lo dicevi prima”.

Sono state inserite nel programma anche canzoni che Jannacci scrisse per altri artisti quali “La Rossa” per Milva, “Passaggio a livello” per Luigi Tenco ed altri successi per Cochi e Renato, Mina e Mia Martini. Uno spettacolo che in questa sede avrà la durata di circa 90 minuti e vedrà sul palcoscenico: Ricky “Doc” Scandiani (voce, pianoforte e chitarra), Virna Comini (voce), Gianguido Bruno (chitarra), Nick Tarantino (basso) e Massimo Minichiello (batteria), il primo insegnante e gli altri tutti musicisti che ruotano attorno alla Scuola di Musica Moderna di Ferrara; ma al quintetto di base si aggiungeranno in alcuni brani, viste le esigenze del pezzo, alcuni altri musicisti come “guess stars”, sempre docenti dell’ Amf quali: Riccardo Baldrati (tromba/trombone), Stefania Bindini (sax, clarinetto), Roberto Poltronieri (chitarra).

Musica, cibo, socialità. Anche nel 2019 la musica torna a scorrere lungo il fiume Volano di Ferrara, con la quarta edizione di Un Fiume di Musica e con un programma ricco di buona musica e ricette prelibate. Dal 16 maggio al 15 agosto, il tratto di darsena di fronte Palazzo Savonuzzi in via Darsena, 57 si trasformerà in una vivace piazza sul fiume grazie agli aperitivi musicali e i saggi organizzati dalla Scuola di Musica Moderna-AMF.

Filo rosso del progetto saranno gli appuntamenti settimanali del giovedì sera in darsena, dove si potrà ascoltare la musica suonata dal vivo dagli insegnanti della Scuola di Musica Moderna. Diversi repertori e differenti sonorità si avvicenderanno una settimana dopo l’altra, sempre affiancati da una ricca offerta enogastronomica. Il ristorante La Romantica (via Ripagrande 36 Ferrara) e Da Maria pasta fresca (via Ripagrande 138 Ferrara) prepareranno ogni settimana un menu diverso, spaziando dalle ricette tradizionali ai piatti vegetariani e vegani, alla cucina più sperimentale.

Un Fiume di Musica è un progetto curato dall’ AMF – Scuola di musica moderna di Ferrara, in collaborazione con il Consorzio Wunderkammer (di cui l’AMF fa parte), con il patrocinio del Comune di Ferrara e la partecipazione di Nena battello fluviale. Il progetto Un Fiume di Musica è la colonna portante di Smart Dock, un più ampio e corale percorso di rigenerazione urbana della darsena, ideato e coordinato dall’APS Basso Profilo dal 2015. La creazione di un giardino di alberi da frutta per la darsena ha avviato il progetto nella primavera di quattro anni fa. Un’azione concreta che ha trasformato in maniera sensibile l’aspetto di questo tratto di darsena per lungo tempo trascurato. Oltre a proporre buona musica e aperitivi da gustare in compagnia, Un Fiume di Musica è anche un invito a riscoprire e riconquistare il fiume, un appello rivolto alla città e in modo particolare a chi abita il quartiere Darsena-Giardino.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi