Home > COMUNICATI STAMPA > Ottimo risultato per l’Edizione 2019 del ringraziamento di Coldiretti Ferrara

Ottimo risultato per l’Edizione 2019 del ringraziamento di Coldiretti Ferrara

Da: Ufficio Stampa Coldiretti Ferrara

Favorito dal bel tempo l’afflusso di migliaia di persone in Piazza Trento Trieste per seguire i laboratori del riuso e riciclo ed acquistare i prodotti dalle aziende agricole di Campagna Amica.

“E’ andata in archivio una edizione da record delle Giornate Provinciali del Ringraziamento di Coldiretti Ferrara e vogliamo ringraziare i ferraresi ed i turisti che sono venuti a trovarci nella piazza principale della città per averci confermato vicinanza ed affetto, soprattutto in questa annata che purtroppo non si chiude positivamente per il nostro settore”.
Floriano Tassinare, presidente della federazione ferrarese di Coldiretti, sottolinea il grande afflusso di persone, circa diecimila, che hanno visitato il grande stand allestito sul “Listone” portando soddisfazione a tutti gli espositori e partecipanti al Mercato dei produttori ed alle animazioni susseguitesi nelle due giornate di sabato e domenica scorsi.
“Un ottimo risultato – evidenzia anche il direttore Roberto Palù – che testimonia il valore del nostro progetto sulle filiere agricole, compresa la filiera corta dei mercati degli agricoltori, che nelle due giornate in piazza, ma anche in altri contesti, come nel mercato coperto di Ferrara in Via Montebello, al martedì, giovedì e sabato, consente ai cittadini di trovare prodotti salubri e di qualità al giusto prezzo, tenendo fede al “Patto con il Consumatore” che ormai da vent’anni caratterizza il nostro modello di sviluppo”.
L’iniziativa di Coldiretti, che segna la fine dell’annata agraria e ne traccia il bilancio, ormai da molti anni si tiene per Ferrara nella città capoluogo, in una delle piazze più importanti della città e contribuisce a rinnovare il dialogo tra il mondo agricolo ed i consumatori, portando all’attenzione di volta in volta un tema conduttore sul quale riflettere.
Il tema del 2019 è stato quello della sostenibilità e dell’economia circolare, del riciclo e riuso, testimoniato dalla proposta di ricette di cucina sia tradizionali che innovative, nelle quali impiegare gli avanzi limitando lo spreco di cibo, ed anche dal laboratorio artistico di Violetta Roma, che usando zucche essiccate, sassi, legno del Boscone e rami e tronchi recuperati in spiaggia, crea vere e proprie opere d’arte che si rifannno alla natura ed al nostro territorio, con la novità delle terrecotte lavorate con attenzione e cura che diventano animali del bosco e della valle o piatti e statue evocativi del mondo rurale.
Ma grande successo e gradimento in particolare hanno riscosso i banchi di vendita diretta degli agricoltori ferraresi e delle altre province dell’Emilia-Romagna e di altre regioni che hanno proposto i loro prodotti di stagione, freschi o trasformati: dalla frutta e verdura fresca, ai frutti antichi, al miele, alle confetture, ai salumi e formaggi, l’aglio di Voghiera, la pasta fresca, il riso, noci, tartufi e funghi, vino, olio, lumache, pesce fresco… un’ampia e gustosa rassegna del nostro Made in Italy di stagione, caratterizzato dall’uso consapevole e corretto dei mezzi tecnici e con ridotto impatto ambientale, sicuro, salubre e di qualità.
Insieme a Coldiretti negli stand anche le pro-loco di Tresigallo e dell’Alto Volano, AVIS e LILT Ferrara, Bonifiche Ferraresi, S.I.S., unite nella condivisione di un corretto stile di vita e di alimentazione, della tutela e promozione del territorio e delle produzioni che gli agricoltori in esso realizzano, con una continua cura che ne consente la conservazione ed il miglioramento.
“Ringraziamo di cuore ancora una volta i nostri concittadini – conclude Tassinari – che sono sempre al nostro fianco e ci riconoscono come interlocutori credibili e ci sostengono nelle nostre battaglie, a cominciare da quella sull’etichettatura obbligatoria dell’origine, alla tutela del territorio, alla sicurezza ambientale e soprattutto come produttori del cibo che ogni giorno si trova sulle nostre tavole, nonostante le tante difficoltà ed i problemi che mettono a dura prova gli agricoltori. Grazie anche alle istituzioni, in particolare al Comune di Ferrara ed al sindaco Fabbri, alla Camera di Commercio, all’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio, che insieme a noi ha celebrato la Giornata del Ringraziamento con i tradizionali momenti dell’offerta dei prodotti della terra e con la benedizione dei mezzi agricoli”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi