Home > IL QUOTIDIANO > Passerà

Quando esplose il Toba non c’erano tv, né internet o giornali. Rimanemmo in poche migliaia di esemplari rischiando l’estinzione. Sopravvivemmo. Quando nel 1346 la peste nera sbarcò in Europa, in pochi anni uccise un terzo della popolazione: la paura era talmente tanta che si regredì a comportamenti sub-umani. Sopravvivemmo. Dopo 4 anni di guerra mai vista prima, arrivò un morbo che portava via soprattutto i giovani, la chiamarono “la spagnola”: uccise 100 milioni di persone. Si aveva la sensazione che intere generazioni non ci fossero più. Sopravvivemmo. Sopravviveremo anche questa volta: non sarà un virus a distruggerci, a quello penseremo noi stessi. O magari no. Un virus può servire a tante cose, anche a riflettere…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Il tempo circolare: i segreti e la lezione dei criceti
PER CERTI VERSI
Frammenti d’Italia (quinta tappa)
GLI INNOMINATI
I Bambini, gli eterni assenti nei discorsi dei politici
PRESTO DI MATTINA
La Terra di Mezzo della Domenica delle Palme

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi