Home > IL QUOTIDIANO > PD Ferrara: “Rinforzi estivi delle Forze dell’Ordine non siano spacciati per assunzioni”

PD Ferrara: “Rinforzi estivi delle Forze dell’Ordine non siano spacciati per assunzioni”

pd
Tempo di lettura: 3 minuti

COMUNICATO STAMPA PD PROVINCIALE E COMUNALE

Chi non può fare a meno di propaganda ha diffuso in questi giorni comunicati stampa per pubblicare ed attribuire alla Lega risultati stupefacenti in termini di assegnazione di personale delle Forze dell’Ordine.
Ferrara non è apparsa immune alla questione e l’argomento ha attratto sia il Sindaco del nostro Comune che Davide Bergamini, referente Provinciale della Lega, i quali presi dall’entusiasmo hanno parlano di successo incredibile visti gli oltre 30 nuovi agenti in arrivo.
La realtà appare ben differente e racconta di 2300 impiegati delle Forze dell’Ordine in servizio, che normalmente durante il periodo estivo vengono ridistribuiti sul territorio Nazionale per controllare le mete turistiche più gettonate; il Decreto, come normale che fosse, è firmato dal Ministro dell’Interno, il quale ha dovuto precisare appunto che non si tratta di nuove assunzioni ma di personale interforze già in servizio che rimarrà nei territori turistici da luglio a settembre.
Nonostante ciò a livello locale la situazione è critica, con il grido d’allarme lanciato in questi giorni dai Sindacati di Polizia Provinciali, che raccontano come a Ferrara la situazione sia drammatica, soprattutto nell’articolazione della Polizia Stradale, che appare ormai al collasso.
Bene, dunque, l’arrivo del personale interforze disposto dal Ministro Lamorgese, ma a Ferrara sono necessarie misure concrete e permanenti, con l’introduzione di maggiori tutele nella fascia notturna, colpita dai reati più pericolosi. È in questo ambito che la Municipale sarebbe stata di vitale importanza per svincolare quelle poche pattuglie di Polizia e Carabinieri dai controlli sulle strade, dal rilevare incidenti, per la salvaguardia del decoro urbano anche dei parchi, dove invece si è scelto di utilizzare soldi della comunità affidando i controlli a società private.

Purtroppo di tali misure non vi è traccia a Ferrara, dove si preferisce l’acquisto indiscriminato di armamenti per la Municipale, pur necessario per l’istituzione del quarto turno, senza prevedere a un’adeguata formazione del personale e senza procedere alle assunzioni necessarie a tale fine.
Dal canto Nostro, non possiamo che richiedere fermamente investimenti in assunzioni e addestramento finalizzati all’istituzione del quarto turno, affinché gli armamenti acquistati si rivelino davvero uno strumento utile e necessario alla cittadinanza e alle forze dell’ordine.

P. la Segreteria Provinciale del Partito Democratico Enrico Vincenzi (delega alla Sicurezza)
P. la Segreteria Comunale del Partito Democratico Matteo Proto (delega Legalità)

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi