COMUNICATI STAMPA
Home > IL QUOTIDIANO > PER CERTI VERSI
Morti sul lavoro

PER CERTI VERSI
Morti sul lavoro

Tempo di lettura: < 1 minuto

MORTI SUL LAVORO

I numeri non sono freddi
Freddo è il nostro modo
Di non sentirli
Belpaese non senti
Il gorgo muto
Vizio assurdo
Che ogni giorno
Inghiotte muti
Tre lavoratori
Sul lavoro?

Non lo sentiamo
Troppo rumore
Troppo prosciutto
Credo
Sugli occhi
Nelle orecchie
Morti
In quasi Ottocento
Fino ad agosto
Sono tanti
Sono troppi

Sono dolore
Quasi sempre
Evitabile

Come è rosso ottobre
In piena involuzione
E sotto la neve
Caro Roversi
È sepolta
anche questa Italia
Triviale
Distratta
Retorica
Sciatta
Letale

Si muore
Di questo male
Disertato
Come le parole
In cattivo stato
Anche loro
Sono morte
Sul lavoro

Ogni domenica Ferraraitalia ospita ‘Per certi versi’, angolo di poesia che presenta le liriche del professor Roberto Dall’Olio.
Per leggere tutte le altre poesie dell’autore, clicca
[Qui]

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Lewis Carroll: la poiesis di Alice, fino alla “Fantasmagoria e altri poemi”
PER CERTI VERSI
Alba rosa
cristiano mazzoni
Una “bandiera rossa” nel Collettivo Ultimo Rosso:
Cristiano Mazzoni ha presentato il suo libro
IL “PREMIATO” STUDIO LEGALE LABLAW.
Caso GKN: avvocati perdenti, ma di successo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi