Home > COMUNICATI STAMPA > Per ricordare Piergiorgio Cattani
Niente sta scritto. Libertà e limiti della condizione umana
Sabato 6 novembre, Biblioteca Cedoc, ore 16.00

Per ricordare Piergiorgio Cattani
Niente sta scritto. Libertà e limiti della condizione umana
Sabato 6 novembre, Biblioteca Cedoc, ore 16.00

piergiorgio cattani
Tempo di lettura: 2 minuti

Gruppo SAE di Ferrara e  Biblioteca Cedoc
Sala parrocchiale di Santa Francesca Romana, Via XX settembre 47, Ferrara
Sabato 6 novembre ore 16.00
A un anno dalla scomparsa  di Piergiorgio Cattani (1976-2020), inaugurazione del lascito librario presso la Biblioteca Cedoc

Niente sta scritto.  Libertà e limiti della condizione umana
Proiezione di alcune sezioni del documentario “Niente sta scritto” di Marco Zuin
dedicato a Martina Caironi e Piergiorgio Cattani.
Intervento di Vito Mancuso

Accesso  consentito con  il green pass. Non occorre prenotazione

Le persone anziane sanno che tra dieci o vent’anni non ci saranno più, nessuno però è tanto vecchio da non immaginarsi ancora in vita l’anno prossimo. In questo clima ha vissuto a lungo anche Piergiorgio Cattani, che di anni però non ne aveva tanti, era nato nel 1976. Aveva tuttavia dentro di sé una dura compagna: la distrofia muscolare di Duchenne che gli procurò, in maniera crescente, l’impossibilità di muoversi e lo obbligò a ricorrere a un apposito ventilatore per riuscire a respirare. Sapeva che le sue aspettative di vita erano limitate; tuttavia quando, per decenni, all’oggi succede il domani, si è nelle condizioni di proiettarsi in un futuro sia pur breve. Domenica 8 novembre 2020 il cuore di Piergiorgio si è improvvisamente fermato quando la sua mente era piena di progetti.
Le battaglie etiche e civili di Cattani, scrittore, giornalista e uomo politico nel suo Trentino, hanno avuto un centro: fare spazio nella vita pubblica a tutti coloro che, per un motivo o per l’altro, sono ai margini.
Molti condividono questa posizione, ma c’è chi è in grado di sostenerla con le stimmate di verità di cui altri sono privi. La dignità umana cessa allora di essere un principio astratto per diventare testimonianza e impegno concreto.

Ti potrebbe interessare:
resurrezione pasqua gesù
PRESTO DI MATTINA
Il suo dono
In ricordo di Thich Nath Hanh – la presenza mentale
locandina Festivaletteratura 2021
… a Mantova … al Festivaletteratura!
Un’emozionante lezione en plen air
scuola vintage
Vintage school:
gli intellettuali e “la nuova scuola”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi