Home > COMUNICATI STAMPA > Pontelagoscuro: nuova delegazione sudafricana nell’ambito del progetto GreenAction

Pontelagoscuro: nuova delegazione sudafricana nell’ambito del progetto GreenAction

Tempo di lettura: 4 minuti

da: ufficio stampa Hera

Rappresentanti del Governo di questo Paese hanno fatto visita alla centrale Hera di potabilizzazione. L’evento ha anticipato un importante incontro della delegazione con la multiutility, l’Università di Ferrara, Regione Emilia Romagna e Techno che ha avuto luogo stamani

Individuare opportunità di collaborazione tra le aziende della nostra regione e il Sud Africa; è questo l’obiettivo del progetto GreenAction, promosso dalla Regione Emilia-Romagna e dall’Università di Ferrara, ideato e gestito da Techno Srl e Roncucci&Partners che è anche responsabile anche del project management.

In questa specifica missione l’obiettivo è sviluppare una collaborazione in ambito accademico fra Tcta, Ewseta e l’università di Ferrara, Techno e Hera per realizzare percorsi formativi per studenti e executives. In questo contesto le visite agli impianti di Hera sono delle best practice a cui i referenti sudafricani sono molto interessati, anche come modello di governance nel settore dell’acqua. Nei corsi saranno inserite le visite gli impianti.

La delegazione ‘capitanata’ al femminile, è infatti accompagnata da Candice Moodley, Corporate Services Executive di dell’Energy and Water Sector Education and Training Authority e Jeanette Nhlapo, Chief Operation Officier di Trans Caledonian Tunnel Authority, ha visitato la Centrale di Potabilizzazione di Pontelagoscuro e si è confrontata con il responsabile e i tecnici dell’impianto Hera che hanno accompagnato gli ospiti nella visita.

A valle di questo incontro tecnico, la Delegazione Sudafricana, si è riunita stamani con docenti Universitari, rappresentanti della Regione Emilia Romagna, della Tecno e di Hera per gettare le basi di una collaborazione concreta che consenta di portare in Sudafrica conoscenze e competenze di avanzato livello tecnologico.

Già lo scorso anno l’impianto di Pontelagoscuro fu meta di visita per una delegazione sudafricana ospitata in Emilia Romagna nell’ambito del progetto REW-SA. Anche in quell’occasione l’impianto destò interesse e consensi per il notevole livello tecnologico raggiunto da Hera.

Rappresentanti del Governo di questo Paese hanno fatto visita alla centrale Hera di potabilizzazione. L’evento ha anticipato un importante incontro della delegazione con la multiutility, l’Università di Ferrara, Regione Emilia Romagna e Techno che ha avuto luogo stamani

Individuare opportunità di collaborazione tra le aziende della nostra regione e il Sud Africa; è questo l’obiettivo del progetto GreenAction, promosso dalla Regione Emilia-Romagna e dall’Università di Ferrara, ideato e gestito da Techno Srl e Roncucci&Partners che è anche responsabile anche del project management.

In questa specifica missione l’obiettivo è sviluppare una collaborazione in ambito accademico fra Tcta, Ewseta e l’università di Ferrara, Techno e Hera per realizzare percorsi formativi per studenti e executives. In questo contesto le visite agli impianti di Hera sono delle best practice a cui i referenti sudafricani sono molto interessati, anche come modello di governance nel settore dell’acqua. Nei corsi saranno inserite le visite gli impianti.

La delegazione ‘capitanata’ al femminile, è infatti accompagnata da Candice Moodley, Corporate Services Executive di dell’Energy and Water Sector Education and Training Authority e Jeanette Nhlapo, Chief Operation Officier di Trans Caledonian Tunnel Authority, ha visitato la Centrale di Potabilizzazione di Pontelagoscuro e si è confrontata con il responsabile e i tecnici dell’impianto Hera che hanno accompagnato gli ospiti nella visita.

A valle di questo incontro tecnico, la Delegazione Sudafricana, si è riunita stamani con docenti Universitari, rappresentanti della Regione Emilia Romagna, della Tecno e di Hera per gettare le basi di una collaborazione concreta che consenta di portare in Sudafrica conoscenze e competenze di avanzato livello tecnologico.

Già lo scorso anno l’impianto di Pontelagoscuro fu meta di visita per una delegazione sudafricana ospitata in Emilia Romagna nell’ambito del progetto REW-SA. Anche in quell’occasione l’impianto destò interesse e consensi per il notevole livello tecnologico raggiunto da Hera.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi