Home > COMUNICATI STAMPA > Prestigioso Stage con Roberto Antonelli, docente del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, diretto da Giancarlo Giannini

Prestigioso Stage con Roberto Antonelli, docente del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, diretto da Giancarlo Giannini

da: Centro Preformazione Attoriale Ferrara

Dopo aver definito la collaborazione col prestigioso Giffoni Film Festival e dopo aver concretizzato il gemellaggio con “l’Escuela de Artes Escénicas PÁBULO” di Santiago de Compostela, in Spagna, il Centro Preformazione Attoriale (la prima scuola di recitazione in Italia pensata per gli adolescenti) continua a costruire il proprio percorso di qualità e di opportunità uniche da offrire ai propri allievi, tutti adolescenti tra i 14 e i 20 anni.

Questo sabato Ferrara ospiterà uno degli attori di Zeffirelli, Pasquale Festa Campanile, Giuseppe Patroni Griffi e Monicelli: Roberto Antonelli, attore diplomato presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica. L’opportunità che il Centro Preformazione Attoriale offrirà ai propri allievi sarà quella di partecipare ad uno stage intensivo di tre ore con Roberto Antonelli, insostituibile docente ormai da un decennio del Centro Sperimentale di Cinematografia (Scuola Nazionale di Cinema) di Roma, diretto da Giancarlo Giannini, nonché elemento portante della commissione d’esame della scuola di Roma. Ricordiamo che il Centro Preformazione Attoriale di Ferrara è appoggiato culturalmente dal Centro Sperimentale di Cinematografia e, ogni anno, a fine febbraio, un docente del CSC di Roma verrà a svolgere coi ragazzi di Ferrara uno stage intensivo sulla recitazione.

Carriera Roberto Antonelli
Attore in “La Bisbetica domata” di Zeffirelli del 1967, sceneggiato da Suso Cecchi D’Amico, con Richard Burton, Elizabeth Taylor, Lino Capolicchio, Milena Vukotic, Bice Valori, Gianni Magni; in “Romeo e Giulietta”, sempre di Zeffirelli, del 1968; “La ragazza di latta” di Marcello Aliprandi del 1970, con Sydne Rome, ambientano a Ravenna; “La calandria” di Pasquale Festa Campanile, anno 1972, con Agostina Belli, Lando Buzzanca, Salvo Randone, Barbara Bouchet, Giusi Raspani Dandolo, Maria Grazia Spina, Mario Scaccia, Toni Ucci; “Il soldato di ventura” diretto da Pasquale Festa Campanile, anno 1976, da un soggetto di Castellano & Pipolo, con Bud Spencer (Ettore Fieramosca), Enzo Cannavale (Bracalone da Napoli), Philippe Leroy (Capitan La Motte), Oreste Lionello (Giovenale da Vetralla), Renzo Palmer (Ludovico da Rieti), Mario Scaccia (Gonzalo Pedro de Gualderrama); “Un borghese piccolo piccolo” di Mario Monicelli del 1977 con Alberto Sordi, Shelley Winters, Vincenzo Crocitti, Romolo Valli, Enrico Bruschi; “Banditi” di Stefano Mingucci, anno 1995, con Ben Gazzarra e Mirca Viola; “L’ultima lezione” di Fabio Rosi, anno 2001, soggetto di Ermanno Rea, prodotto da Rai Cinemafiction, dove Antonelli interpreta il priore, film sulla vita e sulla misteriosa scomparsa di Federico Caffè, economista e docente all’Università La Sapienza che scomparve la notte del 14 aprile 1987 e non fu mai più ritrovato.
A teatro ha lavorato con Giuseppe Patroni Griffi, affiancando in veste d’aiuto regista Mauro Bolognini, Ettore Giannini e Franco Zeffirelli in versione da palcoscenico. I suoi autori teatrali preferiti sono Pirandello, Pavese, Brecht, Gogol, Shakespeare. Tra gli attori che hanno lavorato con lui, va ricordato Paolo Stoppa.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi