Home > IL QUOTIDIANO > Prima di noi
Un pezzo di storia italiana nel nuovo libro di Giorgio Fontana

Prima di noi
Un pezzo di storia italiana nel nuovo libro di Giorgio Fontana

Tempo di lettura: 2 minuti

La fuga di un disertore, l’inizio di una stirpe, quattro generazioni e un secolo di storia italiana. Prima di noi di Giorgio Fontana, edizioni Sellerio, è un libro in cui i personaggi sono ancorati al tempo in cui vivono, militano, lottano per ideali, fuggono, si adattano o combattono contro le proprie infelicità.
Di padre in figlio, passano continuità e rotture, distacco e ricongiungimento fino a un cerchio finale che si chiude con il disvelamento di un segreto di famiglia. Sarà la donna più giovane della stirpe, Letizia, a scegliere cosa farne di quella rivelazione: a muoverla è la pietà, nel senso di pietas, rispetto verso chi l’ha preceduta, verso quel prima di noi in cui si sono annidate sofferenze, una declinazione del dolore che in ciascuno dei Sartori ha lasciato qualcosa, caratterizzandolo.
Dal Friuli a Milano, la famiglia Sartori lascia la terra d’origine, partecipa, decennio dopo decennio, alle ideologie che stanno costruendo la storia d’Italia di quel momento. Per quanto figli e nipoti emigrino e scelgano una vita altra, a volte dissonante con le aspettative della famiglia, c’è un nucleo centripeto a cui tornare.
Come nell’epica tragica antica, le generazioni sanno quale peso portano in dote, così in Prima di noi certe scelte dei genitori forgiano i figli che sanno di avere addosso il risultato di quelle azioni paterne o materne. “La sofferenza si conserva proprio come l’energia” e ai giovani del 2012 Dario e Letizia il passato della famiglia può ancora apparire come “un cumulo insostenibile di morte e vita, ricchezza e spreco”.
Liberarsi da questa impronta o cullarsi raccontando la propria storia guardando indietro? Ma ci sono tratti che, dai Sartori degli anni Venti ai nipoti e pronipoti, non si estinguono: la passione per l’arte, la militanza politica, la fuga, la ricerca, e, per alcuni di loro, una sofferente incapacità di amare.
Il libro sarà presentato mercoledì 13 gennaio alle 18 nell’ambito del Microfestival delle storie, la diretta con l’autore andrà in onda sulla pagina fb Microfestival delle storie e Ferraraitalia. Dialoga con Giorgio Fontana Riccarda Dalbuoni.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
lettura estate
Kafka in valigia
(3 luglio 1883 ♦ 3 luglio 2021)
lumaca chiocciola casa
DI MERCOLEDI’
Non ci sono santi, maschere sì: Veronesi e Romagnoli due libri a confronto
DI MERCOLEDI’
In viaggio con Tolomeo in un giorno di pioggia.
DI MERCOLEDI’
Libri o persone? Tutti e due: persone & libri.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi