Home > INTERVENTI > Procedimento Fotovoltaico Ferrara: il Gup Dott.ssa Marini rinvia l’udienza di oggi al 17 febbraio

Procedimento Fotovoltaico Ferrara: il Gup Dott.ssa Marini rinvia l’udienza di oggi al 17 febbraio

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Avv. Claudio Maruzzi

Dichiarazioni dei difensori di Turra Remo e Turra Luca.

Con un’iniziativa alquanto anomala la difesa del Fallimento Spal 1907 tenta di indurre il PM a costruire una nuova ipotesi di bancarotta fraudolenta estesa a tutti gli imputati, che dovrebbe riguardare l’intera operazione fotovoltaico, rappresentata come una sorta di attività predatoria in danno della massa fallimentare da parte degli imprenditori bresciani degli incentivi che il GSE assicura per vent’anni a chi esercita l’impianto fotovoltaico.
Con ciò trascurando di considerare che da sempre è noto che Spal 1907 mai avrebbe potuto gestire l’impianto e che gli introiti attesi dagli imprenditori bresciani sono frutto di una regolare iniziativa industriale e commerciale che ha comportato ingenti investimenti per circa 50 milioni di euro, tutti a loro carico.
E’ una logica del tutto assurda, che dimentica come l’operazione fotovoltaico, favorita e poi benedetta da Comune e Provincia, ha consentito e consente alla massa fallimentare di beneficiare di ingenti risorse economiche, del tutto insperate, pari ad almeno 400.000 euro all’anno, per vent’anni, grazie al trenta per cento degli introiti spettanti al fallimento Spal derivanti dalla vendita dell’energia prodotta, frutto di regolari accordi tra la Spal e i nostri assistiti.
Confidiamo che il PM, nel termine che ha chiesto e ottenuto dal Giudice per meditare la predetta sollecitazione, la disattenda.
Avv. Claudio Maruzzi e Avv. Carmelo Marcello

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi