Home > COMUNICATI STAMPA > “Progetto Sollievo”: Giornata finale sabato 9 maggio 2015 ore 10 presso la Biblioteca Comunale Bassani

“Progetto Sollievo”: Giornata finale sabato 9 maggio 2015 ore 10 presso la Biblioteca Comunale Bassani

da: organizzatori

Sabato 9 maggio alle ore 10, presso la Biblioteca Comunale Bassani in via Grosoli, 42 a Ferrara, si terrà l’evento conclusivo del “Progetto Sollievo”.

Il progetto, rivolto ai portatori della malattia di Parkinson e ai loro familiari, si è svolto da settembre 2014 a marzo 2015, attraverso due laboratori di musicoterapia della durata di dieci incontri ciascuno.
Due le finalità: proporre momenti laboratoriali per i pazienti (a cui è stato garantito il trasporto dal domicilio alla sede delle attività) e momenti di sollievo per i caregiver (coloro che assistono i pazienti, normalmente i familiari).

Ideato e progettato dall’associazione di volontariato “Gruppo Estense Parkinson”, realizzato e gestito in collaborazione con la “Cooperativa Sociale Camelot”, il “Progetto Sollievo” – giunto alla sua seconda fase dopo quella 2013-2014 – è inserito all’interno del “Piano per la salute e il benessere sociale – attuativo 2014” coordinato dal Comune di Ferrara – Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona – Servizio Salute e Politiche Socio-Sanitarie”. Il progetto ha avuto il contributo significativo del Prof. Enrico Granieri, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze del Università di Ferrara.

Condotto dal musicoterapista Elias Becciu, il percorso di quest’anno è stato dedicato alla musica: da ascoltare, imparare, praticare, fare.

“Musica evocativa dei propri ricordi, costruita a partire dalle voci e dai pensieri dei partecipanti, che sono stati chiamati al difficile compito di fidarsi, affidarsi ed esporsi.
Fidarsi di chi li ha condotti e di chi ha condiviso con loro questa esperienza.
Affidarsi, cioè essere pronti a vivere nuove esperienze e usare un nuovo linguaggio, con regole e strumenti da imparare da zero, anche se sono da sempre dentro ciascuno di noi.
Esporsi con la propria voce, probabilmente il mezzo più intimo e personale, superando la sfiducia e le difficoltà.
Ecco cosa riesce a fare la musica, al di là di limiti o della malattie: riconduce alla vita, ci ridà in mano le nostre risorse, ci tiene stretti al presente, al qui ed ora, allacciandoci con la nostra memoria e il nostro passato. Col suo potere evocativo, scava nel profondo dei nostri sentimenti, delle nostre reazioni”.

La musicoterapia, è un’attività indicata nella linea guida “Diagnosi e cura della malattia di Parkinson – 2013”, per il suo valore curativo, riabilitativo, riequilibrante, per il recupero delle capacità attentive e relazionali, quale aiuto nel ristabilire padronanza della voce e della parola in modo piacevole.

Questo il programma della giornata di sabato 9 maggio:

• Saluti delle autorità e rappresentanti istituzionali: Saluto di apertura di Chiara Sapigni, Assessore alla Salute e Servizi alla Persona, del Comune di Ferrara
• Presentazione laboratori: intervento di Elias Becciu
• Testimoniante dirette
• Consegna attestati di partecipazione

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi