COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > PROSEGUE “FERRARA MUSICA AL RIDOTTO”. Domenica 28 novembre:
gli allievi del conservatorio Frescobaldi impegnati in un confronto tra Bach e Šostacovič

PROSEGUE “FERRARA MUSICA AL RIDOTTO”. Domenica 28 novembre:
gli allievi del conservatorio Frescobaldi impegnati in un confronto tra Bach e Šostacovič

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo il grande successo di pubblico degli ultimi appuntamenti, domenica 28 novembre alle 10.30 prosegue “Ferrara Musica al Ridotto” con il primo di due appuntamenti organizzati dal Conservatorio Frescobaldidedicati al Clavicembalo ben temperato di Bach, proposto anche nelle trascrizioni per Quartetto e Trio d’archi di Mozart, accostato ai 24 Preludi e fughe di Šostakovič. L’appuntamento rientra nel Focus Bach presente nel cartellone principale di Ferrara Musica e arrivato ai suoi due ultimi appuntamenti, in programma il 6 e il 7 dicembre con l’Akademie fur Alte Musik di Berlino.
Il primo libro del Clavicembalo ben temperato (1722/1723) è considerato un monumento assoluto del pensiero, sia sul piano concettuale che per la sintesi eccellente di generi e stili raggiunta da Bach. Divenne rapidamente un modello di riferimento e non stupisce che Mozart a soli 60 anni di distanza ne abbia trascritti alcuni numeri per le riunioni musicali del conte Gottfried van Swieten. Quasi due secoli dopo il Clavicembalo sarà ancora un originale da cui ricavare un calco creativo, quello dei 24 Preludi e fughe op. 87 che Dmitrij Šostakovič portò a termine nel 1951. Il loro linguaggio non è un barocco di maniera, ma anch’esso si fa sintesi di forme e di stili, al servizio di stati d’animo diversi e contrastanti.

Il concerto di domenica 28 novembre si annuncia molto articolato e partecipato: vedrà impegnati i pianisti Valerio Cacciari Marco Merola (Classe di Pianoforte di Daniele Borgatti), Zhembo Ye (insegnante Roberto Russo), Fabio Pilatti Bianca Giambalvo Dal Ben, allievi rispettivi di Silvia Cuccurullo Gloria Reimer. Accanto a loro troveranno spazio Guglielmo Ghidoli Beatrice Giacca (violini), Marta Fergnani (viola) e il violoncellista Alessandro Malavasi, con alcune trascrizioni mozartiane preparate da Luca Bellentani nella sua Classe di Musica di Insieme per Archi.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi