COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Province, vertice a Roma su ricollocazione personale: bene l’Emilia-Romagna, enti territoriali potranno riprendere assunzioni

Province, vertice a Roma su ricollocazione personale: bene l’Emilia-Romagna, enti territoriali potranno riprendere assunzioni

Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Riunito l’Osservatorio nazionale per l’attuazione del riordino delle Province: “Regione Emilia-Romagna, né esuberi ancora da ricollocare né problemi di copertura finanziaria”. Sblocco anche per il personale della Croce Rossa Italiana.

Bologna – Vertice a Roma sul personale delle Province. Al ministero degli Affari regionali si è tenuta una riunione dell’Osservatorio nazionale per l’attuazione del riordino delle Province nella quale si è discusso dello stato d’avanzamento del processo di ricollocazione del personale nelle diverse realtà regionali e si sono definiti percorsi per la soluzione di alcuni problemi emersi nel percorso attuativo della legge 56/2014 (“Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni”) sempre in materia di personale.

Per quanto riguarda la Regione Emilia-Romagna, sottolinea l’assessore all’Organizzazione, Emma Petitti, “non si sono registrate problematiche di personale in esubero ancora da ricollocare, né particolari problemi di copertura finanziaria. E’ quindi emerso un sistema- sottolinea Petitti- in cui la gestione del processo di attuazione della riforma è stata operata con rigore, efficienza e nel rispetto dei termini fissati dalla legge”.

Nel corso della riunione si è poi chiarito che entro il mese di giugno sarà certificato dal ministero per la Pubblica amministrazione lo sblocco delle capacità di fare assunzioni a favore delle amministrazioni e degli enti locali di quei territori regionali in cui non sono presenti residui di personale ex provinciale in soprannumero da ricollocare. Fra queste vi è anche l’Emilia-Romagna, i cui enti territoriali potranno quindi riprendere, nei limiti previsti dalle norme di finanza pubblica, a reclutare personale per garantire i servizi a favore di cittadini e imprese. Nell’ambito delle procedure di reclutamento sarà garantita, per i profili da assumere, anche la ricollocazione del personale della Croce Rossa Italiana.

Si è poi stabilito di insediare un tavolo tecnico che affronti e proponga soluzioni per la gestione dei fondi contrattuali del personale provinciale trasferito alle Regioni. “Questo- chiude l’assessore- consentirà di trattare la materia con l’obiettivo di superare complicazioni operative e disordine nei sistemi di relazioni sindacali, dando chiarezza ai trattamenti del personale e agli impegni economici a carico delle amministrazioni regionali”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi