COMUNICATI STAMPA
Home > IL QUOTIDIANO > REALITY ON THE ROAD
Australia, il racconto della nostra giornalista in viaggio tra music contest, tappe segrete e… canguri

REALITY ON THE ROAD
Australia, il racconto della nostra giornalista in viaggio tra music contest, tappe segrete e… canguri

Tempo di lettura: 2 minuti

Un contest musicale, un amico che vi partecipa, un voto per lui nella speranza di aiutarlo a vincere un viaggio per l’Australia, destinato ai sei musicisti e ai sei votanti (casuali e sparsi per il mondo) che avrebbero avuto la fortuna di avere la meglio su tutti gli altri.

Poi una chiamata, “ti comunichiamo che hai vinto anche tu”. Silenzio. Giuro che il primo pensiero avuto è stato “è uno scherzo”. Subito dopo si sono mescolate gioia, stupore, ansia, paura, di nuovo gioia. Grazie a quel voto sono stata scelta per partire insieme ad altri 11 vincitori.
Ho avuto un preavviso di sole due settimane e un’ora sola per decidere se accettare o rifiutare.
La decisione da prendere era scontata: chi è quel pazzo che avrebbe detto “vi ringrazio, ma non posso perdere le lezioni all’università”? Sicuramente non io.

Amo viaggiare e nella mia lista dei viaggi effettuati la spunta sull’Australia ancora non c’è.
Mi hanno fatto avere il biglietto e il visto per questa terra cosí lontana. Mi hanno detto di mettere in valigia sia vestiti per il caldo che per il freddo, così l’ho riempita di costumi da bagno e di maglioni. Non avevo mai fatto una valigia del genere, ho sempre saputo la mia destinazione, se stavo partendo per il mare o per la montagna. Questa volta invece so solo che arriverò a Sidney e che da lì potrei dover prendere voli interni per luoghi a me sconosciuti.

Ci hanno detto che ogni giorno verranno organizzate attività diverse e che sono tutte facoltative. Non so in cosa consistano, ma l’anno precedente, quando la meta per i vincitori del contest era la Nuova Zelanda, in programma vi erano rally e bunjee jumping. Non so cosa aspettarmi se non un viaggio pazzesco, ricco di avventure, dove avrò l’occasione di conoscere persone di culture diverse. Per otto giorni sarò circondata da persone che non conosco, persone che provengono da continenti diversi, con diversi backgroud alle spalle, ma accomunate da una grande passione per la musica.
Non so quali esperienze vivrò in questo viaggio, quali sensazioni ed emozioni proverò, ma so che comunque andrà sarà un’avventura unica che avrò tanta voglia di raccontarvi al mio ritorno.

[continua]

Commenta

Ti potrebbe interessare:
LA CITTA’ DELLA CONOSCENZA
La mente collettiva
REALITY ON THE ROAD/QUINTA PARTE
Australia, il racconto della nostra giornalista in viaggio tra music contest, tappe segrete e… canguri
REALITY ON THE ROAD/QUARTA PARTE
Australia, il racconto della nostra giornalista in viaggio tra music contest, tappe segrete e… canguri
REALITY ON THE ROAD/TERZA PARTE
Australia, il racconto della nostra giornalista in viaggio tra music contest, tappe segrete e… canguri

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi