Home > COMUNICATI STAMPA > Recital lirico di Maria Ostrukhova domenica 17 novembre 2019 ore 17 alla Sala della Musica

Recital lirico di Maria Ostrukhova domenica 17 novembre 2019 ore 17 alla Sala della Musica

Da: Organizzatori

Torna la lirica alla Sala della Musica di via Boccaleone 19 Ferrara: domenica 17 novembre 2019 alle ore 17 infatti il Circolo Frescobaldi ospiterà il mezzosoprano russo Maria Ostroukhova, accompagnata dalla pianista Anna Arzamanova per un recital con arie e musiche di Jean-Babtiste Bésard, Claudio Monteverdi, Georg F. Händel, Gioachino Rossini, Piotr Ilic Chaikovskji, Gabriel Fauré, Charles Gounod, Maurice Ravel, Ruggero Leoncavallo e Sergej Rachmaninov.

L’ingresso è a offerta libera.
Maria Ostroukhova ha studiato pianoforte alla Scuola Gnessin di Mosca con Anna Arzamanova e Marianna Shalitaeva, laureandosi poi con lode al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca in pianoforte, clavicembalo e prassi esecutiva barocca quale allieva di Yuri Martynov e Alexandra Koreneva; si è recentemente laureata in canto al Royal College of Music di Londra. Ha cominciato la carriera internazionale nel 2015 con la vittoria del Premio Michael Oliver all’Händel Singing Competition di Londra.

Fra i suoi debutti ricordiamo: Isabella (L’italiana in Algeri, G. Rossini a Tenerife e al Teatro Comunale di Bologna 2019), Alcina (Orlando Furioso, Antonio Vivaldi, Tchaikovsky Philharmonic Hall, Mosca 2019), Enea (Enea nel Lazio, Giuseppe Sarti Tchaikovsky Philharmonic Hall, Mosca 2019), Arsace (Ormisda, G. F. Händel Opera Settecento/Halle Händel Festspiel 2018), Ottavia (L’incoronazione di Poppea, Claudio Monteverdi, Longborough Opera Festival 2018), Dardano (Amadigi di Gaula, G. F. Händel, Opera Settecento/London Händel Festival 2018), Arsace (Ormisda, G. F. Händel Opera Settecento/London Händel Festival 2017), Ino (Semele, G. F. Händel – cover per il Garsington Opera Festival 2017), Bradamante (Alcina, G. F. Händel, Ryedale Festival/Lammermuir Festival 2016), Albino (I pellegrini al Sepolcro di Nostro Signore, A. Hasse – Musica Viva, Alexander Roudin Tchaikovsky Philharmonic Hall, Mosca 2016), Rosmilda (Elpidia, G. F. Händel Opera Settecento/London Händel Festival 2016), Emirena (Adriano in Siria, G. B. Pergolesi – UK première – Opera Settecento alla Cadogan Hall, 2015).

In concerto ha eseguito il Requiem di Verdi, lo Stabat Mater di Pergolesi, The Diary of the One Who Disappeared di Leoš Janáček, la Sinfonia n. 2 di Gustav Mahler, Harawi di Olivier Messiaen.

Fra i prossimi impegni Harawi, Chant d’amour et de mort (ideazione di Maria Ostroukhova) per l’Eurasia Festival a Ekaterinburg e Mosca, L’italiana in Algeri in Francia (Opera de Clermont-Ferrand, Théâtre de Sablons Neuilly sur Seine, Théâtre de l’Archipel a Perpignan, Théâtre de Poissy, Théâtre de Abbeville), Tisbe (Cenerentola di G. Rossini) al Grange Park Festival 2020 e Olga (Eugene Onegin di P.I. Tchaikovsky) allo Zariadje Concert Hall, Mosca 2021).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi