Home > PARTITI & DINTORNI > Regione: “pacchetto sisma” del Pd, tra le richieste Imu e zone franche urbane

Regione: “pacchetto sisma” del Pd, tra le richieste Imu e zone franche urbane

pd-logo
Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio stampa – Gruppo Assembleare PD Emilia-Romagna

In discussione domani in Assemblea legislativa

Sarà discussa domani in Assemblea legislativa regionale la risoluzione che propone, per le zone del sisma, la proroga dell’esenzione dal pagamento dell’IMU sulle case inagibili l’istituzione delle Zone Franche Urbane. ‘La richiesta – spiegano i consiglieri Marcella Zappaterra e Paolo Calvano sottoscrittori della risoluzione (primo firmatario Luca Sabattini) – è di intervenire sulle tante questioni ancora aperte per risolvere le quali è comunque necessario, prorogare lo stato di emergenza delle zone colpite dal sisma fino al 31 dicembre 2017.’

Per l’IMU e TASI puntiamo ad ottenere l’esenzione dal pagamento sugli immobili inagibili anche per il secondo semestre 2015 – sostengono i consiglieri regionali  – Ma non è l’unico provvedimento. Dopo la richiesta da parte del presidente Bonaccini, sulla fiscalità di vantaggio, è necessario adottare i provvedimenti attuative per l’istituzione delle Zone Franche Urbane e diverse norme primarie per risolvere alcuni problemi ancora aperti quali la proroga dello stato di emergenza, il personale dei Comuni e il sostegno alle imprese.’

Sono infatti diversi gli ‘emendamenti terremoto’ richiesti nella risoluzione: si va dalla proroga dei contratti di lavoro a tempo determinato dei tecnici nei comuni del Cratere, alla possibilità di erogare sovvenzioni a favore delle imprese ubicate nei centri abitati che abbiano registrato cali di fatturato direttamente riconducibili agli eventi sismici, alle agevolazioni per i prodotti DOP.

Nel corso dell’Assemblea legislativa di domani sarà discussa anche la risoluzione che prevede l’esclusione dal patto di stabilità dei pagamenti delle opere pubbliche finanziate con i rimborsi assicurativi sugli immobili danneggiati dal sisma o rifinanziati attraverso le donazioni. Questa risoluzione, che ha come prima firmataria Marcella Zappaterra  insieme ai colleghi Calvano, Serri, Sabattini, Boschini è stata sottoscritta anche da Sel, Lega Nord e dal consigliere di Fratelli d’Italia.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi