Home > PARTITI & DINTORNI > Renazzo, massacrate due donne durante una rapina in appartamento: occorrono misure drastiche di sicurezza e certezza della pena

Renazzo, massacrate due donne durante una rapina in appartamento: occorrono misure drastiche di sicurezza e certezza della pena

Tempo di lettura: 3 minuti

da: Paolo Spath

Due donne a Renazzo di Cento, provincia di Ferrara, vengono massacrate da un ladro in casa loro e ora sono in fin di vita. Una notizia che lascia senza parole!
Una notizia tragica che viene dopo settimane di escalation di violenza nelle quali razzie, furti, danneggiamenti, vandalismi, incursioni in garage sono all’ordine del giorno. E questo riporta inevitabilmente alla mente la tragedia di Pierluigi Tartari, che ancora ci scuote, ancora troppo vicina.
Solidarietà massima ai famigliari, alla comunità del paese Centese.
Il nostro primo grazie va all’eccellente lavoro dei Carabinieri e alle Forze dell’Ordine per aver concluso in tempi rapidissimi le ricerche ed aver già portato in carcere i due criminali, due giovani rumeni, come le ultimissime notizie ci riportano.
Crediamo e invitiamo, il Comune di Cento a costituirsi “parte civile” nel processo che andrà a formarsi a breve, con la speranza che le due donne riescano a salvarsi.
Solidarietà a tutti quei residenti ferraresi che sono stati vittime di tantissimi (troppi!) furti, aggressioni e rapine in questi giorni: chiederò immediatamente tramite il gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia, al Ministero degli Interni di aumentare l’organico delle Forze dell’Ordine sul nostro territorio provinciale.
È ora di reagire:
– Misure drastiche di sicurezza e di certezza della pena.
– Coinvolgimento diretto dei cittadini volontari con le Forze dell’ordine. La risposta si chiama sinergia, che unisce Pubblico (Forze dell’Ordine e Polizia Municipale), Privato (agenzie di sicurezza e circuito di telecamere), Cittadini Volontari in quella che si può definire come sicurezza integrata, dove ognuno con le proprie competenze aiuta e implementa il lavoro su ogni angolo del territorio. Valutando anche la presenza stabile delle Forze Armate a pattugliamento fisso delle aree più critiche e più dispendiose in termini di mezzi e uomini nella gestione ordinaria.
– Assunzione di responsabilità di Sindaci e Comuni: la realtà ha superato i tempi di attesa.
– Blocco immediato della legge che depenalizza reati come il furto in appartamento: i criminali in galera!
– Legge seria sulla Legittima Difesa: le vittime devono poter difendersi!
Noi ci siamo, e faremo di tutto, su ogni fronte, per ottenere di nuovo una Ferrara sicura!
Paolo Spath, Dottore in Medicina e Chirurgia. Consigliere Comunale nel Comune di Ferrara.
Portavoce provinciale di Ferrara del Gruppo Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi