Home > INTERVENTI > Ricordando Ugo Veronesi
Tempo di lettura: 2 minuti

di Mario Gallotta

L’Avv. Ugo Veronesi, già decano del foro ferrarese, a cui vengono ora intitolate alcune sale del Museo del Risorgimento, non era solo uno stimato professionista e un intellettuale di vaglia (responsabile per Ferrara dell’Istituto di Storia del Risorgimento),ma anche un alpino a tutto tondo.Partito nel 1940 per l’Albania, partecipò alla guerra sul fronte greco con il Battaglione “Vicenza”, a cui rimase legato per tutta la vita, partecipando regolarmente ai raduni dei reduci di tale reparto. Incarcerato dopo la caduta del regime per la sua opposizione alla R.S.I., in quanto si sentiva vincolato al giuramento di fedeltà alla Corona, dopo varie e rischiose traversie venne liberato solo alla fine della guerra.Rientrato a Ferrara fu tra i rifondatori del Gruppo Alpini ( insieme all’Avv. Venturoli e al Dott. Mistri), la cui rinascita venne solennizzata dall’arrivo a Ferrara del Gen. Emilio Battisti, comandante della “Cuneense” in Russia e a lungo prigioniero dei sovietici.Partecipò attivamente alla vita del sodalizio, presenziando a numerose iniziative locali e nazionali. Fra i suoi ultimi desideri rammentiamo quello – realizzato – di vedere tanti Alpini e tanti ferraresi al suo funerale (che fu celebrato sabato 2 luglio 2011 presso la chiesa del Gesù).Con Ugo Veronesi se ne andò un pezzo di storia: una storia fatta di onestà e di fedeltà ai valori, di lealtà e di rispetto per il prossimo. Per tali motivi è giusto e doveroso ricordarlo, a perenne memoria di un uomo di cultura e d’azione che ha degnamente onorato la città di Ferrara.
Mario Gallotta

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi