Home > COMUNICATI STAMPA > Ricostruzione, torna a Solara di Bomporto (Mo) la scuola elementare distrutta dal sisma

Ricostruzione, torna a Solara di Bomporto (Mo) la scuola elementare distrutta dal sisma

Shares

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia Romagna

Bonaccini: “Investire nella scuola vuol dire investire sul nostro bene più prezioso: i nostri figli e nipoti. Anche questa realizzazione dimostra che c’è una Italia che funziona”

E’ stata inaugurata oggi la nuova scuola elementare a Solara, frazione del Comune di Bomporto nel modenese, gravemente danneggiata dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.
“Questa è una giornata importante – ha detto il presidente della Regione Stefano Bonaccini, intervenuto alla inaugurazione – perché investire sulla scuola significa investire sul bene più prezioso che abbiamo: i nostri figli e i nostri nipoti. Questo bellissimo edificio, costruito grazie a fondi regionali, parte delle donazioni degli sms solidali e contributi da aziende e associazioni, è la dimostrazione di come il territorio abbia reagito unito alla tragedia di tre anni fa”.
“Oggi, partecipando con voi a questa cerimonia – ha proseguito il presidente della Regione – voglio dare una ulteriore buona notizia: dalla Commissione bilancio del Senato via libera ad ulteriori 160 milioni di euro per la ricostruzione del patrimonio pubblico danneggiato dal sisma”.
“Il lavoro fatto, le risorse che concretamente sono state rese disponibili e, non da ultimo, l’inaugurazione di questa scuola, che segue una dozzina di altre già inaugurate nei mesi scorsi nell’area del cratere – ha concluso il presidente – sono la dimostrazione che c’è un Italia che funziona, che è determinata a raggiungere quegli obiettivi ambiziosi che sono la miglior garanzia per tutelare la qualità della vita e del lavoro che ogni cittadino di questo Paese può e ha il diritto di desiderare”.

La ricostruzione del nuovo edificio scolastico di Solara – per un costo di oltre 770 mila euro – è stata realizzata anche grazie alle risorse raccolte con gli Sms e le donazioni dell’azienda farmaceutica Sanofi e di Croce Rossa Italiana.
I finanziamenti concessi dal Commissario delegato alla ricostruzione – che ha messo a disposizione oltre 280 mila euro – rientrano in quelli previsti con l’ordinanza 20 del 19 febbraio 2013, che consente ai Comuni di riorganizzare la rete scolastica anche attraverso la costruzione di edifici in sedi diverse da quelle originarie.
Per Solara, il Comune di Bomporto ha scelto questa opportunità per realizzare un nuovo edificio al posto della scuola primaria “Sorelle Luppi”, gravemente danneggiata dal terremoto.

Le caratteristiche della nuova scuola
L’edificio scolastico – completamente antisismico – è dotato di cinque aule, due laboratori, una sala insegnanti e una mensa, e potrà ospitare fino a 125 alunni. La struttura portante è completamento in legno con soluzioni tecnologiche e impiantistiche avanzate (sia per l’isolamento termico che dell’areazione) rendendo l’edificio di classe “A” per quanto attiene il consumo energetico. Un impianto fotovoltaico copre il 50% del consumo elettrico. Un collegamento coperto unisce la struttura scolastica con la vicina palestra interamente ricostruita grazie ai fondi regionali per un milione e 100 mila euro circa (struttura versatile per diverse attività, dal mini-volley, al basket, calcetto, fino al pattinaggio ma anche per corsi di psicomotricità dei bambini di 4-5 anni e ginnastica per adulti). Un nuovo campo da calcio – la cui realizzazione è prevista entro il primo semestre dell’anno prossimo -completerà il polo scolastico.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi