Home > COMUNICATI STAMPA > Riflessioni dal Salone del Turismo a Stoccarda – l’intervento di Vitali (presidente Ascom Comacchio)

Riflessioni dal Salone del Turismo a Stoccarda – l’intervento di Vitali (presidente Ascom Comacchio)

Shares

Da: Ufficio Stampa – Ascom Ferrara

Gli addetti ai lavori definiscono l’appuntamento annuale del CMT 2019 di Stoccarda (che si concluderà dopo nove giorni, domenica prossima 20/01) come una delle fiere più importanti a livello europeo sul turismo ed in particolare nel settore di quello all’aria aperta o come si dice in gergo tecnico della Vacanza Attiva. Il salone di Stoccarda l’anno scorso ha registrato qualcosa come 265mila visitatori con una previsione di 300mila per questa edizione.
Della delegazione volata nella città tedesca, centro nevralgico del tecnologico distretto industriale del Baden Wurttemberg, a presentare Comacchio ed il territorio ne facevano parte, tra gli altri, Gianfranco Vitali come coordinatore della cabina di regia di Ente Destinazione Turistica Romagna e presidente di Ascom Comacchio affiancato da Davide Urban, direttore generale di Ascom Confcommercio Ferrara, insieme con alcuni imprenditori del territorio. Lo stand in particolare nasce nell’ambito di un articolato progetto che ha il supporto di alcune amministrazioni comunali quali Ferrara, Comacchio, Goro, Codigoro, Mesola ed il supporto del consorzio provinciale Visit Ferrara ed il sostegno dell’ APT dell’Emilia Romagna.
“Sono quasi due milioni le presenze dalla Germania da Cattolica a Comacchio- commenta Vitali – di cui 400mila si concentrano sui lidi del Trepponti (circa il 20% del complessivo). E questo ne fa la la destinazione principale dei tedeschi sulla costa ancora prima di Rimini. C’è ancora tanto lavoro su questo mercato però – ed aggiunge – nel vicino Veneto le presenze tedesche sono sei volte di più e questo ci da un termine di paragone”.
Il filone trainante risulta ancora quella famigliare che cerca la vacanza balneare con strutture di qualità e dotate di ogni servizio, in un contesto dove tranquillità e sicurezza siano elementi cardine. Comacchio ha le carte in regola per essere un comune capofila per guadagnare quote di mercato in Germania. Un mercato quello tedesco che apprezza particolarmente la tipicità del territorio da visitare e “Tutto quello che ci appartiene come tradizione (l’enogastronomia tipica con l’anguilla a fare da regina e la scoperta del Parco del Delta per intenderci) – conclude il presidente di Ascom Comacchio – la Vacanza Attiva con il cicloturismo come punta di diamante è un filone in forte crescita con riferimento alle bici ibride che possono essere utilizzate a tutte le età e su lunghi percorsi pianeggianti e quindi adatte a scoprire il nostro entroterra. E’ auspicabile quindi una grande attenzione alla realizzazione di ciclovie sia tra i singoli lidi di Comacchio ma anche per collegare la costa a Ferrara” conclude Vitali.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi